Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

Direttiva del MIMS sulla riduzione compensata dei pedaggi sostenuti dalle imprese nel 2021

Lo scorso 9 giugno il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili ha emanato il D.M. 248, contenente la Direttiva del Ministro Giovannini in ordine ai criteri che il Comitato Centrale per l'Albo Nazionale dell'autotrasporto dovrà seguire per attuare la riduzione compensata dei pedaggi che saranno sostenuti, nell'anno 2021, dalle imprese di autotrasporto italiane e da quelle della UE e dela Svizzera che effettueranno trasporti in Italia.

La Direttiva, che prosegue nel solco delle precedenti, individua nel coefficiente di inquinamento dei motori dei veicoli sui quali sono installati gli apparati che consentono il post-pagamento dei pedaggi, il criterio discriminante per la concessione delle riduzioni.

In questo quadro vengono del tutto eliminate, anche per il relativamente esiguo volume generato, le riduzioni che, ancora nel 2020, erano accordate agli Euro 3 ( il 2% e solo per quei veicoli appartenenti ad imprese che, da sole o in consorzio, risultassero aver sostenuto almeno 2.501.000 Euro in costo di pedaggi, ovvero il 3% se il costo in pedaggi fosse risultato superiore ai 5.000.000 di euro)

La Direttiva, quindi, si sostanzia nella seguente tabella: 

FATTURATO (in Euro)

CLASSE VEICOLO

PERCENTUALE RIDUZIONE

200.000-400.000

Euro V o superiore

5

Euro IV

1

400.001-1.200.000

Euro V o superiore

7

Euro IV

2

1.200.001-2.500.000

Euro V o superiore

9

Euro IV

3

2.500.001-5.000.000

Euro V o superiore

11

Euro IV

5

Oltre 5.000.000

Euro V o superiore

13

Euro IV

6

Segnaliamo, infine, che nel recente inconro tra le Associazioni e la Vice Ministra con delega ai Trasporti, Sen. Bellanova, quest'ultima ha confermato che le risorse a dsposizione per il settore ( e quindi anche per la riduzione compensata dei pedaggi) saranno quelle che erano state poste a disposizione del settore nel 2020, ovvero una cifra pari a 240 milioni di euro.

Contatti


Sede Nazionale

Via Villa San Giovanni, 18 00173 Roma 
Telefono. +39 067221815 • Fax +39 0672960490 
C.F. 97057920585 • P.IVA 09422431008

Tutte le sedi 

Redazione e contenuti portale web: M. Sarrecchia

Call-Center

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero

06 7221815

Siamo su Facebook



INFORMATIVA PRIVACY

Termini e condizioni d'utilizzo

© 2018 ASSOTIR. All Rights Reserved. Designed By Papesolution

Please publish modules in offcanvas position.