Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

Adina Valean, Commissaria UE ai Trasporti: non vanno posti ostacoli alla libera circolazione di merci, coordinando le iniziative per monitorare la salute dei lavoratori dei trasporti

Con una importante lettera la Commissaria UE ai Trasporti, Adina VĂLEAN, ha ricordato a tutti i Ministri dei Paesi membri della UE l'importanza che, allo scopo di non deprimere l'economia e consentire ai cittadini ed alle imprese dell'Unione di poter contare su un flusso ininterrotto di prodotti alimentari, farmaci e merci essenziali per la produzione, ha avuto l'introduzione delle cosiddette GRRE LANES, ovvero delle corsie facilitate per i veicoli ed i lavoratori dei trasporti nell'attraversamento delle frontiere.

Ciò appare ancor più necessario oggi che, di fronte alla recrudescenza dell'epidemia ed all'apparire di nuove varianti del virus, alcuni Paesi, in particolare per i trasporti dalla Gran Bretagna, stanno imponendo agli autisti provenienti dall'ex membro della UE, tutta una serie non coordinata di obblighi sanitari e di periodi quarantenali.

La Commissaria non soltanto rivendica il ruolo di coordinamento della Commissione allo scopo di impedire che vengano poste in essere misure scoordinate tra loro che finiscono per pesare sull'attività delle imprese di autotrasporto, ma esplicita una importante constatazione: " Il tasso di positività relativamente basso (0,3%) derivanti dai sistematici test dei camionisti prima di attraversare la Manica dimostra che il personale addetto al trasporto merci è un gruppo abbastanza sicuro perché non tende a mescolarsi con la popolazione locale mentre transita in un paese; le imprese di trasporto su strada e i conducenti generalmente rispettano le norme sanitarie applicabili. Inoltre, le misure temporanee eccezionali, quali deroghe ed esenzioni, contribuiscono tutti a mantenere i lavoratori lontani da potenziali fonti del virus".

 

In allegato i lettori potranno trovare il testo originale della lettera della Commissaria ai Trasporti e la nostra traduzione non ufficiale, oltre alla Comunicazione "Un fronte unito per battere il COVID-19" adottata lo scorso 19/01/2021 dalla Commissione UE

 

Contatti


Sede Nazionale

Via Villa San Giovanni, 18 00173 Roma 
Telefono. +39 067221815 • Fax +39 0672960490 
C.F. 97057920585 • P.IVA 09422431008

Tutte le sedi 

Redazione e contenuti portale web: M. Sarrecchia

Call-Center

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero

06 7221815

Siamo su Facebook



INFORMATIVA PRIVACY

Termini e condizioni d'utilizzo

© 2018 ASSOTIR. All Rights Reserved. Designed By Papesolution

Please publish modules in offcanvas position.