Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

Emanato il D.L. 125 che proroga e rafforza le misure anti-covid, ivi incluso l'obbligo di mascherina all'aperto

E' stato emanato, lo scorso 7 ottobre ed è entrato in vigore oggi, 08/10/2020, il D.L. 125 recante "Misure urgenti connesse con la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19 e per la continuità operativa del sistema di allerta COVID, nonché per l'attuazione della direttiva (UE) 2020/739 del 3 giugno 2020"

Il D.L. prende spunto da tre considerazioni, come si legge nelle sue premesse:

A ciò si aggiunge la necessità, per il Governo, di rafforzare alcune di quelle misure e, in particolare:

  • di evitare il caos che potrebbe derivare da una distonia tra legislazione nazionale e deliberazioni assunte da Regioni ed Enti locali;
  • di imporre misure che favoriscano il distanziamento sociale e la protezione contro possibili contagi, anche occasionali;

Per questo nel Decreto Legge 125 sono cntenute due misure:

  1. a proposito delle misure adottabili da Regioni ed Enti locali, per evitare sia scelte troppo morbide che troppo rigorose,  si modifica il decreto-legge  16  maggio  2020,  n.  33,  convertito,  con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2020, n. 74, e all'articolo 1,  comma  16,  le  parole  «,   ampliative   o restrittive,  rispetto  a  quelle  disposte  ai  sensi  del  medesimo articolo 2» sono sostituite dalle seguenti: «restrittive  rispetto  a quelle disposte ai sensi del medesimo articolo 2,  ovvero,  nei  soli casi e nel  rispetto  dei  criteri  previsti  dai  citati  decreti  e d'intesa con il Ministro della salute, anche ampliative»;
  2. l'obbligo di avere  sempre  con  sé  un  dispositivo  di protezione delle vie respiratorie, nonché dell'obbligo di indossarlo nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e  in  tutti  i luoghi all'aperto a eccezione dei casi in cui, per le caratteristiche del luogo o per le  circostanze  di  fatto,  sia  garantita  in  modo continuativo la condizione  di  isolamento  rispetto  a  persone  non conviventi, e comunque con salvezza  dei  protocolli  e  linee  guida anti-contagio  previsti  per  le  attività  economiche,  produttive, amministrative e sociali, nonché delle linee guida per il consumo di cibi e bevande, ma con esclusione dei predetti obblighi:

    a) per i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva;

    b) per i bambini di età inferiore ai sei anni;

    c) per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l'uso della mascherina, nonché per coloro che per interagire  con  i predetti versino nella stessa incompatibilità.

Infine, come avevamo annunciato ieri in una news dedicata alle nuove misure per la proroga degli ammortizzatori sociali il D.L. conferma la proroga al 31 ottobre 2020 di:

  • termini decadenziali di invio delle domande di accesso ai trattamenti collegati all’emergenza COVID-19 e di trasmissione dei dati necessari per il pagamento o per il saldo degli stessi, compresi quelli differiti in via amministrativa;
  • termini di invio delle domande di accesso ai trattamenti collegati all’emergenza COVID-19 e di trasmissione dei dati necessari per il pagamento o per il saldo degli stessi che, in applicazione della disciplina ordinaria, si collocano tra il 1° e il 31 agosto 2020 
Ultima modifica il Giovedì, 08 Ottobre 2020 11:39

Contatti


Sede Nazionale

Via Santa Caterina Albanese, 14 - 00173 Roma 
Telefono. +39 067221815 • Fax +39 0672960490 
C.F. 97057920585 • P.IVA 09422431008


Tutte le sedi 

Redazione e contenuti portale web: M. Sarrecchia

Call-Center

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero

06 7221815

Siamo su Facebook



INFORMATIVA PRIVACY

Termini e condizioni d'utilizzo

© 2018 ASSOTIR. All Rights Reserved. Designed By Papesolution

Please publish modules in offcanvas position.