Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

Articoli filtrati per data: Aprile 2018

News2178.bigArrivano importanti novità dalla sentenza della Corte di Giustizia Europea (Quinta Sezione), del 12 aprile scorso, riguardo alla nozione di trasporto di cabotaggio, così come definito dal Regolamento CE 1072/2009.

Secondo tale Regolamento, infatti, si verifica un trasporto di cabotaggio solo successivamente ad un trasporto internazionale e qualora i viaggi del vettore estero siano limitati a tre trasporti entro sette giorni dall’ultimo scarico del trasporto internazionale stesso; principio questo che, secondo la sentenza della Corte di Giustizia Europea, appare carente sotto il profilo della completezza della definizione.

Pubblicato in News

INAIL BANDO ISIArrivano importanti novità alle imprese, da parte dell’INAIL, sulla questione riguardante la sicurezza nei luoghi di lavoro.

Nel sito internet dell’Ente (www.inail.it) è stata, infatti, pubblicata la guida alla compilazione online della domanda di accesso al Bando ISI 2017, riguardante l’erogazione di finanziamenti alle imprese volti a migliorare i livelli di sicurezza e di salute nei luoghi di lavoro.

Ricordiamo, ai soggetti interessati, che la compilazione online della domanda è già attiva dal 19 aprile scorso e resterà aperta fino alle ore 18 del prossimo 31 maggio 2018 anche in più riprese. Tutto ciò è reso possibile grazie alla opportunità di effettuare simulazioni sul progetto da presentare, verificando il raggiungimento della soglia di ammissibilità e procedendo al salvataggio definitivo della domanda inserita. Chiaramente, superate le ore 18 del 31 maggio 2018 le domande inserite non saranno più modificabili.

Pubblicato in News

Albo Gestori ambientali logoEntro il prossimo 30 aprile 2018 le impresi di trasporto che si occupano di rifiuti dovranno adempiere al pagamento del contributo SISTRI, alla presentazione del MUD  e al versamento dei diritti di iscrizione all’Albo dei gestori ambientali.

Analizziamo le singole fattispecie al fine di fare un’analisi più chiara possibile.

Per quanto riguarda il pagamento del contributo al SISTRI ricordiamo che esso va effettuato ogni anno, per l’iscrizione dell’anno in corso, entro la data del 30 aprile, così come previsto dal Decreto Ministeriale 78 del 30.03.2016 solamente da parte delle imprese che svolgono il trasporto di rifiuti pericolosi.

Pubblicato in News

germaniaCi giunge notizia dagli amici dell’UETR (sigla sindacale che raggruppa le Associazioni delle piccole e medie imprese dell’autotrasporto europee e di cui Assotir ne fa parte) che dal prossimo 1° luglio 2018 i mezzi pesanti che vorranno viaggiare in tutte le strade statali della Germania dovranno pagare il relativo pedaggio.

Questa novità è il frutto dell’entrata in vigore del quarto emendamento del Federal Tunk Road Toll Act tedesco, del 31 marzo scorso, che pone come obiettivo al Paese teutonico il miglioramento della rete stradale e autostradale, al fine di garantire infrastrutture più sicure e moderne.

Pubblicato in News

Art. 240

(Decreto legislativo 30.4.1992, n. 285 - Codice della strada)

Entrata in vigore delle norme del presente codice 

1. Le norme del presente codice entrano in vigore il 1° gennaio 1993.

Pubblicato in CODICE DELLA STRADA

Art. 239

(Decreto legislativo 30.4.1992, n. 285 - Codice della strada)

Norme transitorie relative al titolo VII 

 

1. Gli archivi e l'anagrafe nazionali previsti dagli articoli 225 226 sono impiantati a partire dal 1° ottobre 1993. Da tale data inizierà l'invio dei dati necessari da parte degli enti ed amministrazioni interessati.

L'impianto degli archivi e dell'anagrafe dovrà essere completato nell'anno successivo.

2. Il servizio ed i dispositivi di monitoraggio di cui all' articolo 227sono installati a partire dal 1° ottobre 1993e devono essere completati nel triennio successivo.

 

Pubblicato in CODICE DELLA STRADA

Art. 238

(Decreto legislativo 30.4.1992, n. 285 - Codice della strada)

Norme transitorie relative al titolo VI

 

1. Le disposizioni del titolo VI, capo I si applicano dal 1° gennaio 1993.

2. Le sanzioni amministrative accessorie all'accertamento di reati previsti dal presente codice sono applicate ai reati commessi dopo la sua entrata in vigore.

3. Sono decise dal pretore, secondo le norme anteriormente vigenti, le cause pendenti dinanzi a tale organo alla data di entrata in vigore della legge 21 novembre 1991, n. 374, anche se attribuite dal presente codice alla competenza del giudice di pace.

Pubblicato in CODICE DELLA STRADA

Art. 237

(Decreto legislativo 30.4.1992, n. 285 - Codice della strada) 

Norme transitorie relative al titolo V  

 

1. Gli utenti della strada sono tenuti ad osservare i comportamenti imposti dal presente codice dalla data della sua entrata in vigore. Per i ciclomotori e le macchine agricole l'obbligo di assicurazione sulla responsabilità civile di cui all'articolo 193 decorre dal 1° ottobre 1993. Dalla stessa data è abrogato l'articolo 5 della legge 24 dicembre 1969, n. 990. Il contratto di assicurazione per la responsabilità civile derivante dalla circolazione delle macchine agricole può essere stipulato, in relazione alla effettiva circolazione delle macchine sulla strada, anche per periodi infraannuali, non inferiori ad un bimestre.

2. Per le violazioni commesse prima della data di cui al comma 1 continuano ad applicarsi le sanzioni amministrative principalied accessorie e ad osservarsi le disposizioni concernenti le procedure di accertamento e di applicazione, rispettivamente previste dalle disposizioni previgenti.

 

Pubblicato in CODICE DELLA STRADA

Art. 236

(Decreto legislativo 30.4.1992, n. 285 - Codice della strada)

Norme transitorie relative al titolo IV 

 

1. Le disposizioni del presente codice sulle patenti di guida si applicano alle nuove patenti relative a qualsiasi tipo di veicolo che siano rilasciate successivamente al 30 settembre 1993; le disposizioni dell'articolo 117 si applicano alle patenti rilasciate a seguito di esame superato successivamente al 30 settembre 1993. Le procedure in corso a quel momento sono osservate e le patenti rilasciate secondo le norme già vigenti conservano la loro validità. Parimenti conservano validità le patenti già rilasciate alla predetta data. Tale validità dura fino alla prima conferma di validità o revisione che si effettua, ai sensi dell' articolo 126 128, dopo la detta scadenza; in tal caso si procederà, all'atto della conferma o della revisione, a conformare la patente alle nuove norme. Sono fatti salvi i diritti acquisiti dai titolari di patenti di categoria B o superiore, rilasciate anteriormente al 26 aprile 1988, per la guida dei motocicli.

2. Le autoscuole attualmente esistenti dovranno essere adeguate alle norme del presente codice entro un anno dalla sua entrata in vigore. Fino a tale data le autoscuole sono regolate dalle disposizioni previgenti.

Pubblicato in CODICE DELLA STRADA

Art. 235

(Decreto legislativo 30.4.1992, n. 285 - Codice della strada)

Norme transitorie relative al titolo III  

 

1. Le disposizioni concernenti le nuove classificazioni dei veicoli e la determinazione delle relative caratteristiche di cui al capo I del titolo III si applicano dal 1° ottobre 1993, salvo che per l'attuazione sia prevista l'emanazione di appositi decreti. I decreti attuativi sono emanati entro il 31 marzo 1994 ed entrano in vigore dopo sei mesi dalla pubblicazione, restando salva la facoltà di applicazione immediata a richiesta dei soggetti interessati.

2. Le disposizioni del Capo II del Titolo III relative ai veicoli a trazione animale, slitte e velocipedi si applicano a decorrere dal 1° ottobre 1993, salvo che, per l'attuazione, sia prevista l'emanazione di appositi decreti. I decreti attuativi sono emanati entro il 31 marzo 1994 ed entrano in vigore dopo sei mesi dalla pubblicazione. A decorrere dal 1° aprile 1995 non possono più essere immessi in circolazione veicoli non rispondenti alle disposizioni stabilite dalle presenti norme.

3. Le disposizioni della sezione I del capo III del titolo III si applicano a decorrere dal 1° ottobre 1993, salvo che, per l'attuazione, sia prevista l'emanazione di appositi decreti. I decreti attuativi sono emanati entro il 31 marzo 1994 ed entrano in vigore dopo sei mesi dalla pubblicazione, restando salva la facoltà di applicazione immediata, a richiesta dei soggetti interessati. A decorrere dal 1° aprile 1995 non possono più essere immessi in circolazione veicoli non rispondenti alle disposizioni stabilite dalle presenti norme.

4. Il Ministro delle infrastrutture e dei trasportipuò, con propri decreti, disporre che determinati requisiti o caratteristiche tecniche o funzionali siano applicati in tempi più brevi di quelli stabiliti nel presente articolo, in relazione anche all'incidenza di tali requisiti o caratteristiche sulla sicurezza stradale.

5. Le disposizioni della sezione II del capo III del titolo III (Destinazione ed uso dei veicoli) si applicano a decorrere dal 1° ottobre 1993.Fino a tale data la destinazione e l'uso delle varie categorie di veicoli sono disciplinate dalle norme già in vigore.

6. Le norme del presente codice relative alle carte di circolazione, alle loro caratteristiche ed al loro rilascio, alle formalità relative al trasferimento di proprietà degli autoveicoli e al rilascio della carta provvisoria di circolazione di cui agli articoli 939495, nonché a tutti gli adempimenti conseguenziali di cui agli articoli 96979899 103, si applicano a partire dal 1° ottobre 1993, salvo che per l'attuazione sia prevista l'emanazione di appositi decreti. I decreti attuativi sono emanati entro il 31 marzo 1994, ed entrano in vigore il giorno della pubblicazione. Le procedure per il rilascio e le annotazioni in corso, secondo le norme già vigenti, continuano e la carta di circolazione rilasciata secondo esse conserva piena validità. Parimenti conservano piena validità le carte di circolazione tuttora esistenti, fino alla prima annotazione che si effettui successivamente alla data di decorrenza dei suddetti decreti; in tale momento la carta deve essere adeguata alle norme del presente codice. Analoga disposizione si applica al certificato di proprietà.

7. Le disposizioni sulle targhe di cui agli articoli 100101102 si applicano a partire dal 1° ottobre 1993. Fino a tale data le targhe, il loro rilascio e la loro disciplina sono regolate dalle norme già in vigore.

8. Alle macchine agricole e alle macchine operatrici di cui al capo IV, titolo III (Circolazione su strada delle macchine agricole e delle macchine operatrici), sia in merito alle caratteristiche che alla costruzione ed omologazione, alla circolazione, alla revisione ed alla targatura, si applicano, in quanto compatibili, le disposizioni del presente articolo. Le omologazioni già rilasciate entro la data di entrata in vigore dei decreti attuativi previsti nel presente articolo conservano, ai fini della immissione in circolazione delle macchine agricole e delle macchine operatrici, la validità fino alla scadenza temporale; per le omologazioni prive di scadenza temporale questa è fissata al compimento del quinto anno dalla data di entrata in vigore dei predetti decreti attuativi. Fanno eccezione le motoagricole di cui alle previgenti disposizioni in materia, che possono essere immesse in circolazione senza necessità dei successivi adeguamenti, con la classificazione prevista dalle disposizioni citate, fino alla scadenza temporale dell'omologazione del tipo già concessa, e comunque non oltre il 30 settembre 1999. Per i complessi costituiti da trattrici e attrezzi comunque portati, di cui all'articolo 104, comma 7, lettera e), immessi in circolazione alla data di entrata in vigore del presente codice, si applicano le disposizioni previgenti.

Pubblicato in CODICE DELLA STRADA
Pagina 1 di 26

Cerca

Contatti


Sede Nazionale

Via Santa Caterina Albanese, 14 - 00173 Roma 
Telefono. +39 067221815 • Fax +39 0672960490 
C.F. 97057920585 • P.IVA 09422431008
Termini e condizioni d'utilizzo

Tutte le sedi 

Redazione e contenuti portale web: M. Sarrecchia

Call-Center

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero

06 7221815

Siamo su Facebook

© 2018 ASSOTIR. All Rights Reserved. Designed By Papesolution