Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

Belgio, ai trasportatori non è richiesta alcuna autocertificazione per entrare

Gli amici e colleghi di TLV (Associazione belga delle piccole e medie imprese del trasporto merci su strada, componente effettivo come Assotir dell’UETR) ci informano che i conducenti di ritorno da un viaggio estero, per entrare in Belgio, non dovranno più presentare l’autocertificazione ma sarà sufficiente la CMR come prova di aver effettuato un viaggio professionale.

Questa eccezione si applica solo ai conducenti che attraversano il confine a bordo dei loro camion e durante il servizio di lavoro e non ai conducenti che ad esempio, attraversando il confine e fuori il loro orario di lavoro, si recano a ritirare in Belgio la propria macchina; in questi casi l’autocertificazione è tuttora richiesta.

Ricordiamo che il possesso dei documenti da poter esibire alle autorità di controllo è un requisito fondamentale per entrare in Belgio, pena la possibilità di essere respinti all’ingresso.

Ultima modifica il Lunedì, 08 Febbraio 2021 12:47

Cerca

Contatti


Sede Nazionale

Via Villa San Giovanni, 18 00173 Roma 
Telefono. +39 067221815 • Fax +39 0672960490 
C.F. 97057920585 • P.IVA 09422431008

Tutte le sedi 

Redazione e contenuti portale web: M. Sarrecchia

Call-Center

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero

06 7221815

Siamo su Facebook



INFORMATIVA PRIVACY

Termini e condizioni d'utilizzo

© 2018 ASSOTIR. All Rights Reserved. Designed By Papesolution