Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

Stampa questa pagina

Foggia: la delegazione locale di Assotir incontra il Viceprefetto Lupo per discutere sul fenomeno del trasporto abusivo nella raccolta del pomodoro

camilloCome anticipato nelle scorse settimane dalle pagine del nostro portale web, una delegazione di Assotir Foggia, guidata dal presidente provinciale, Giuseppe Camillo, e dal Coordinatore per la Puglia della nostra Associazione, Dr. Corrado Rodio, composta da un folto gruppo di autotrasportatori, ha ottenuto lo scorso lunedì, 2 luglio 2018, un incontro con il Viceprefetto locale con delega alla sicurezza e all’ordine pubblico, Dr.ssa Daniela Lupo, per discutere sulle misure da adottare per contrastare il fenomeno dei trasportatori abusivi particolarmente attivi durante il periodo della raccolta del pomodoro.

Molti sono stati i temi affrontati durante il colloquio con il Viceprefetto Lupo: dal problema del trasporto dei prodotti agricoli, effettuato da imprese prive di autorizzazione a svolgerlo, alla corresponsabilità di una parte della committenza ad alimentare il fenomeno che, pur di vedere ridotti sensibilmente i costi aziendali, affidano i servizi di trasporto ad imprese non in regola, dalla questione della sicurezza stradale minacciata dagli abusivi che viaggiano sempre superando la portata massima dei mezzi, fino a giungere al tema dei maggiori controlli.

Proprio su questa tema, Camillo ha ribadito quanto esposto al Viceprefetto durante l’incontro: “Abbiamo suggerito alla Dr.ssa Lupo nuove modalità di controllo che dovrebbero espletarsi non solo su strada ma anche presso i centri di raccolta, le aziende che spediscono la merce ma, anche, le industrie conserviere che la ricevono. È necessario, al fine di combattere seriamente il fenomeno dei trasporti abusivi, che vengano utilizzati tutti i mezzi tecnologici a diposizione delle autorità al fine di rendere la verifica della regolarità aziendale più efficacia e immediata”.

Molto soddisfatto del confronto avuto in Prefettura anche il Coordinatore Puglia di Assotir, Corrado Rodio: ”Abbiamo riscontrato, da parte del Viceprefetto, un interesse vero rispetto alle istanze da noi avanzate quest’oggi ed anche la volontà di proseguire verso un percorso avviato e caratterizzato dal sempre maggiore e più stretto dialogo tra le imprese e l’autorità prefettizia”.

Il Viceprefetto  - ha poi continuato Camillo -  ci ha spronati ad una sempre maggiore collaborazione con le istituzioni del territorio, cercando di rendere sempre più coinvolte in questo percorso le imprese sane al fine di “trasformarle” in vere e proprie protagoniste in questa continua sinergia con le autorità locali.

Un’ultima battuta finale Camillo la riserva per gli autotrasportatori intervenuti all’incontro: ”Li ringrazio sentitamente tutti perché per la difesa dei diritti della categoria hanno sottratto del tempo prezioso alle attività delle loro imprese e ringrazio anche Rodio per essere stato il principale relatore delle nostre istanze dinanzi al Viceprefetto”.   

 

 

 

 

Ultima modifica il Mercoledì, 04 Luglio 2018 18:15