Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

Roma, 24 luglio 2020

Nel gergo calcistico la “zona Cesarini” indica gli ultimi minuti di una partita, quei minuti in cui Cesarini, mezzala della Juve degli anni ’30, aveva abituato i propri tifosi all’immancabile gol della vittoria finale.

Il nostro rapporto con il Governo sta andando oltre: abbiamo superato la nostra “zona Cesarini”.

In questi giorni, UNATRAS, con un un’ennesima lettera, ha ulteriormente sollecitato alla Ministra De Micheli il mantenimento degli impegni presi con gli Autotrasportatori.

Infatti, diversamente da quanto assicuratoci dalla stessa Ministra nell’incontro dello scorso 4 giugno - che, cioè, le due richieste più importanti, costi minimi e tempi di pagamento, avrebbero trovato puntuale risposta entro il 30 giugno -, nonostante sia passato un altro mese, non abbiamo visto niente.

Tutto ciò desta più di un sospetto. Non sarebbe la prima volta che la politica, quando non vuole risolvere un problema, magari perché deve scontentare qualcun altro, ricorre a manovre dilatorie, allungando il brodo fino a farlo diventare acqua fresca.

Rimane il fatto che non abbiamo, finora, ricevuto neppure giustificazioni accettabili sui ritardi.

Perciò, specie dal punto di vista politico, per noi il tempo è scaduto.

Di questo si deve rendere conto chi ha la responsabilità istituzionale, senza inventarsi altre scuse (tipo le ferie ferragostane).

I trasportatori in ferie di sicuro non ci vanno, anche perché non possono permetterselo; altre sono le priorità per un Paese che deve rimettersi in moto in fretta, se non vuole sprofondare.

La politica, meno di nessun altro, può permettersi di cincischiare, su questioni vitali, come lo sono, per il nostro settore, la necessità di avere tempi certi per essere pagati e di essere pagati il giusto.

Ulteriore avviso ai naviganti: portate rispetto a questa categoria, non costringeteci a farvi pentire di aver abusato della nostra pazienza.

Claudio Donati

Ultima modifica il Venerdì, 24 Luglio 2020 16:04

Cerca

Contatti


Sede Nazionale

Via Santa Caterina Albanese, 14 - 00173 Roma 
Telefono. +39 067221815 • Fax +39 0672960490 
C.F. 97057920585 • P.IVA 09422431008


Tutte le sedi 

Redazione e contenuti portale web: M. Sarrecchia

Call-Center

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero

06 7221815

Siamo su Facebook



INFORMATIVA PRIVACY

Termini e condizioni d'utilizzo

© 2018 ASSOTIR. All Rights Reserved. Designed By Papesolution