Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

CLAUDIO DONATI: occhio a non farci infinocchiare e barra diritta verso i nostri reali obiettivi

donati per webAbbiamo visto agitare, con qualche ragione, da parte di più di una Associazione, il pericolo di un incremento delle accise sul gasolio, che sarebbe letale per l’autotrasporto.

Pur condividendo il concetto (che tale aggravio sarebbe insostenibile per le imprese), a noi sembra che non ci si debba preoccupare più di tanto, anche per le rassicurazioni date al riguardo dal Ministro dell’Economia.

A preoccuparsi davvero dovrebbe essere, semmai, il Governo, visto che la portata del problema sarebbe tale da imporre risposte straordinariamente dure.

Un’ipotesi del genere, infatti, se attuata, porterebbe al fermo immediato e generalizzato dell’Autotrasporto in Italia.

Per questi motivi, ritengo che sia opportuno, proprio in una fase di giornaliere fibrillazioni, mantenere dritta la barra sulle 4 questioni che UNATRAS, da mesi, ha sottoposto, prima al Governo Renzi e poi a quello Gentiloni:

  1. Verifica della regolarità delle imprese iscritte all’Albo degli Autotrasportatori.
  2. Definizione, in modo chiaro e incontrovertibile, dei costi di esercizio dell’impresa di autotrasporto (i così detti costi di rifermento);
  3. Attuazione delle norme per il rispetto dei tempi di pagamenti dovuti ai trasportatori;
  4. Lotta effettiva ed efficace al dumping sociale in Italia, da chiunque posto in essere;

Questa piattaforma non esaurisce certamente l’elenco dei problemi che le imprese di autotrasporto vivono oggi. Tuttavia, costituisce un’ottima base di partenza per ridisegnare il sistema del trasporto italiano, puntando ad assicurare alle imprese uno scenario trasparente di concorrenza, attraverso una drastica riduzione dei fenomeni di illegalità di cui il settore è pervaso e, per questa via, premiando, al contrario, chi è più capace a fare l’ imprenditore.

Mi auguro che non sfugga, quindi, il suo valore strategico, su cui non si devono fare sconti.

Quello che, piuttosto, appare sempre più inaccettabile è il continuo rinvio di incontri da parte del Governo. Che non può essere letto se non come sottovalutazione politica del settore e delle sue rappresentanze.

Perciò occorre che UNATRAS riunisca rapidamente i propri organi per decidere le iniziative da prendere per far rispettare le esigenze della categoria e, al tempo stesso, la sua funzione di rappresentanza del settore .

 

Ultima modifica il Martedì, 14 Febbraio 2017 19:18

Cerca

Contatti


Sede Nazionale

Via Santa Caterina Albanese, 14 - 00173 Roma 
Telefono. +39 067221815 • Fax +39 0672960490 
C.F. 97057920585 • P.IVA 09422431008
Termini e condizioni d'utilizzo

Tutte le sedi 

Redazione e contenuti portale web: M. Sarrecchia

Call-Center

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero

06 7221815

Siamo su Facebook

© 2018 ASSOTIR. All Rights Reserved. Designed By Papesolution