Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

Articoli filtrati per data: Marzo 2019

L’Agenzia delle Dogane e Monopoli, con circolare n.34139/RU ha reso noto che, a partire dal prossimo 1°Aprile 2019, tutte le autobotti e le bettoline, utilizzate per il trasporto di gasolio o di olio combustibile destinati alla navigazione marittima, dovranno essere munite di sistemi di misurazione dei carburanti riforniti.

Pubblicato in News

Con il decreto dirigenziale n.72 del 13 marzo 2019, in previsione dell’entrata in vigore del documento unico di circolazione e proprietà (previsto per il 1° gennaio 2020), il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha approvato il modello unificato per richiederne il rilascio.

Pubblicato in News

Con una lettera datata 26 marzo 2019 e indirizzata al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, On. Danilo Toninelli, e al Viceministro, On. Edoardo Rixi, le Associazioni aderenti a Conftrasporto, tra cui Assotir, hanno ribadito la necessità che venga emanato il decreto per la ripartizione delle risorse destinate all’autotrasporto, per il triennio 2019-2021, e l’urgenza di reperire ulteriori fondi a favore del settore.

In allegato è possibile scaricare il testo della missiva

Pubblicato in News

Il numero di reati legati all'alcol e alla droga, tra i conducenti di camion e pullman, è raddoppiato dal 2018 ad oggi, in base ai risultati dell'ultima operazione di enforcement di TISPOL (Rete Europea di Polizia Stradale).

Pubblicato in News

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ed il Ministero dell'Interno - Dipartimento della pubblica sicurezza hanno sottoscritto un accordo di collaborazione istituzionale, al fine di realizzazione delle attività in comune e volte ad effettuare specifici controlli sui comportamenti di guida più a rischio e per l'analisi dei dati derivanti da tali controlli.

Pubblicato in News

Il Comitato Centrale degli autotrasportatori ha pubblicato sul proprio sito un avviso rivolto agli iscritti che devono ancora pagare la quota ed hanno scelto di farlo per il tramite del bollettino postale.

Per pagare la quota del 2019, infatti, il Comitato Centrale, accanto ai sistemi telematici, ha reintrodotto, per una pressante richiesta proveniente soprattutto dalle imprese minime, anche il bollettino postale, che era stato dismesso pochi anni fa.

Tuttavia, preso atto che si sono manifestate difficoltà da parte degli interessati nella applicazione della procedura, il sito web dell'Albo ha pubblicato, lo scorso 1 marzo, un avviso che riassume e chiarisce alcuni aspetti operativi.

L'avviso si sofferma su tre situazioni che rappresentano il grosso di quelle che hanno causato le suddette difficoltà.

  1. La prima riguarda chi ha generato e stampato il bollettino postale(operazione che bisogna fare dal proprio account nel sito dell'Albo) ma non lo ha ancora pagato.

In questo caso, l'indicazione è semplice: " Devi provvedere al più presto al pagamento presso gli uffici postali", altrimenti "la tua posizione presso l'Albo sarà irregolare".

  1. La seconda riguarda chi ha creato un carrello virtuale e nello stesso tempo generato e stampato il bollettino postale.

In questo caso non bisogna annullare il carrello perché facendolo non sarà più possibile registrare sul sistema il pagamento avvenuto tramite bollettino postale e quindi la posizione risulterà irregolare, anche se l'impresa ha pagato.

Sarà “sufficiente” – spiega l’Avviso dell’Albo” -   lasciare il carrello attivo ed effettuare il pagamento presso gli uffici postali.

In caso di errore è sempre possibile procedere con l'annullamento del carrello.

L'importante è non utilizzare il bollettino generato dal carrello errato".

  1. La terza situazione riguarda chi ha creato il carrello virtuale dove ha generato e stampato bollettini postali multipliper il pagamento parziale della quota annuale o per quello di quote riferite a diverse annualità.

In questo caso "è necessario provvedere al pagamento di tutti i bollettini generati affinché anche uno solo di questi risulti pagato".

Insomma, basta non pagarne solo uno per risultare irregolare, con tutte le conseguenze del caso.

Pubblicato in News

La Regione Toscana ha approvato due bandi rivolti alle sole imprese locali, comprese quelle di autotrasporto, che hanno subito danni economici a causa della chiusura del viadotto del Puleto sulla E45 e mediante i quali fare domanda per ricevere un rimborso straordinario.

Pubblicato in News

Abbiamo dato informazione, nei giorni scorsi, della emanazione del Decreto interministeriale sulle tariffe dei premi Inail per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali che prevede un notevole ribasso dei premi per l'assicurazione dei lavoratori, in capo alle imprese italiane

La revisione delle tariffe dei premi, in vigore dallo scorso primo gennaio come stabilito dalla legge di bilancio 2019, ha riguardato in particolare l’aggiornamento del nomenclatore, il ricalcolo dei tassi medi e il meccanismo di oscillazione del tasso per andamento infortunistico.

Ora l'INAIL, sul proprio sito, ha pubblicato un video tutorial con le novità previste dalla revisione delle tariffe dei premi.

Il video - che consigliamo a tutti di vedere per apprendere come procedere a questo sostanziale risparmio - i nostri lettori lo troveranno al seguente indirizzo: https://www.inail.it/cs/internet/comunicazione/multimedia/video-gallery/videogallery-tutorial-tariffedeipremi.html

Pubblicato in News

Avevamo dato notizia, nei mesi scorsi, della decisione del Governo Spagnolo - alla luce della interpretazione data dalla Corte di giustizia Europea sulla corretta attuazione della norme sul riposo contenuta nel Regolamento CE 561/2006 – di emanare un provvedimento che sanzionasse il riposo settimanale regolare (quello, per intenderci, di 45 ore) qualora tale riposo fosse preso in cabina.

Come si ricorderà, la decisione della Corte aveva determinato anche in Italia la necessità di una precisazione circa l’illiceità della pratica, cosa avvenuta con la Circolare del Ministero dell’Interno dello scorso 30 aprile 2018 che aveva appunto ricordato che, ove preso in cabina, il riposo regolare non può essere considerato tale e, quindi, il conducente risulterà scoperto e il riposo come non goduto.

Ora, in Spagna, è stata pubblicata la normativa che, riformando il Regolamento di attuazione della Legge di ordinamento del Trasporto terrestre, ha introdotto un ulteriore paragrafo al comma 28.5, prevedendo, appunto, che il riposo settimanale regolare goduto in cabina non si considererà come riposo.

La norma è entrata in vigore lo scorso 21 febbraio.

Le conseguenze sono che, quando il “buco” nel tempo necessario all’effettuazione del riposo  settimanale determinato dalla non considerazione come tale di quello svolto in cabina, supererà le 9 ore, il conducente si vedrà affibbiare una sanzione di 2.000 euro, che potrà progressivamente ridursi fino a 200 euro nel caso il “buco” si riduca a meno di 3 ore.

Pubblicato in News

L'Ispettorato Nazionale del Lavoro, rispondendo a delle richieste di chiarimento provenienti dal territorio, si è pronunciato, con la nota 1881 del 25/02/2019, sulll'eventualità che un cambio di proprietà dell'azienda che ha propri sistemi di videosorvaglianza o altri strumenti dai quali derivi anche la possibilità di controllo a distanza dell’attività dei lavoratori richieda un nuovo confronto tra la nuova proprietà dell'impresa e le OOSS, ovvero nuovi provvedimenti autorizzativi, oppure sia sufficiente, per la stessa impresa, fare comunicazione all'Ispettorato della modifica societaria intercorsa.

Pubblicato in News
Pagina 1 di 2

Cerca

Contatti


Sede Nazionale

Via Santa Caterina Albanese, 14 - 00173 Roma 
Telefono. +39 067221815 • Fax +39 0672960490 
C.F. 97057920585 • P.IVA 09422431008
Termini e condizioni d'utilizzo

Tutte le sedi 

Redazione e contenuti portale web: M. Sarrecchia

Call-Center

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero

06 7221815

Siamo su Facebook

© 2018 ASSOTIR. All Rights Reserved. Designed By Papesolution