Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

Il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), con i decreti n.1337 e n.1338 del 28 gennaio scorso, ha predisposto la riapertura dello sportello per la presentazione delle domande di accesso ai contributi alla Nuova Sabatini da parte delle imprese interessate, così come previsto dalla Legge di Bilancio 2019.

Sulla G.U. del 30/01/2019 - e sul nostro sito - si può leggere il Decreto Ministeriale ddel 24 dicembre 2018, con cui il Ministro Toninelli ha definito l'entità - e le modalità di erogazione - dei ristori ai trasportatori che, a causa del crollo del Viadotto Polcevera, hanno dovuto, per espletare i servizi loro richiesti, sottoporsi a lunghe deviazioni, sia in termini chilometrici che in termini di tempi di percorrenza, con i conseguenti maggiori costi, tanto in termini di gasoli oche di personale, oltre che a dover scontare una difficoltà di ordine logistico tale da ridurre notevolmente la produttività dei loro camion.

L’INPS ha emanato lo scorso 29/01/2019, la Nota 402 della Direzione Centrale Pensioni, con cui, in base a quanto previsto dal D.L. n. 4 del 28 gennaio 2019, viene comunicate la riapertura delle domande di riconoscimento delle condizioni per l’accesso all’APE sociale.

Con Decreto n.2 dell’11 gennaio 2019 (scaricabile in allegato), il Commissario Delegato per l’emergenza a Genova ha stabilito le modalità mediante le quali è possibile accedere alle somme stanziate per le imprese e i liberi professionisti danneggiati dal crollo del Ponte Morandi.

Il Comitato nazionale, con delibera n. 1 del 23 gennaio 2019, ha definito le prime disposizioni relative ai compiti ed alle responsabilità del Responsabile Tecnico (RT) delle imprese iscritte all’albo gestori ambientali.

Con una lettera datata il 24 gennaio 2019, Unatras (l’Unione Nazionale delle Associazioni dell’Autotrasporto merci) ha chiesto un incontro al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Sen. Danilo Toninelli e al Vice Ministro, On. Edoardo Rixi, per riaprire la discussione su alcune questioni irrisolte che riguardano il settore.

Ricordiamo che il 31 gennaio prossimo scadrà il termine ultimo per il pagamento del contributo annuale che dovrà essere versato dalle imprese titolari di autorizzazione postale generale.

A seguito della chiusura al traffico, disposta dalla Procura della Repubblica di Arezzo, della statale 3bis “Tiberina” (E45), in entrambe le direzioni, tra gli svincoli di Canili e Valsavignone, in corrispondenza del confine tra le province di Arezzo e Forlì Cesena a causa del sequestro preventivo del viadotto “Puleto” nel comune di Pieve Santo Stefano, Assotir, nella persona del Segretario Generale, Claudio Donati, chiede urgentemente alle Istituzioni la costituzione di un tavolo per affrontare l'emergenza sorta dopo la chiusura del viadotto stesso.

Le Associazioni Italiane degli Autotrasportatori ANITA, Assotir, Confartigianato Trasporti, FAI, FIAP, UNITAI, SNA CasaArtigiani sono scese in campo per supportare i propri associati in un'azione risarcitoria collettiva per il recupero del sovrapprezzo imposto dal Cartello dei produttori di autocarri, già sanzionati il 19 luglio 2016 dalla Commissione Europea.

Le società di autotrasporto e le imprese che hanno acquistato (o avuto in leasing) i propri autocarri (sia conto terzi che conto proprio) da almeno 6 tonnellate dai costruttori coinvolti (Volvo/Renault, Man, Daimler/Mercedes, Iveco, DAF, e Scania) nel periodo che va da Gennaio 1997 a Gennaio 2011, hanno potenzialmente diritto al risarcimento e al recupero del sovrapprezzo pagato.

L’azione non comporta nessuna spesa legale per gli associati delle Associazioni italiane, e verrà fatta in nome e per conto degli stessi da una Fondazione appositamente costituita da Omni Bridgeway, il piu’ longevo litigation fund internazionale, che sosterrà tutte le spese legali e gestirà direttamente l’azione, sollevando gli autotrasportatori aderenti dai rispettivi oneri.

Le imprese italiane si uniranno a un’azione europea già instaurata da oltre un anno davanti al Tribunale di Amsterdam da Omni Bridgeway, assistita dallo studio legale Loyens & Loeff, uno dei primari studi legali internazionali per azioni di risarcimento del danno da cartello.

La Fondazione sarà supportata da un team di economisti di CEG, società di consulenza internazionale, che valuterà il danno incorso. Lo studio legale Osborne & Clarke Italia assisterà le Associazioni italiane e Omni Bridgeway negli aspetti di diritto italiano.

Per facilitare l’adesione a tale azione è stata creata una piattaforma on-line su misura per le associazioni italiane ove gli autotrasportatori e le imprese potranno facilmente caricare i propri dati e documenti a supporto del proprio diritto risarcitorio. 

A partire da lunedì 21.01.2019 le aziende e le strutture interessate potranno contattare le Associazioni di appartenenza per ricevere le informazioni utili per l’adesione all'iniziativa.

Roma, 16/1/2019

 

Video collegato

Cerca

Contatti


Sede Nazionale

Via Santa Caterina Albanese, 14 - 00173 Roma 
Telefono. +39 067221815 • Fax +39 0672960490 
C.F. 97057920585 • P.IVA 09422431008
Termini e condizioni d'utilizzo

Tutte le sedi 

Redazione e contenuti portale web: M. Sarrecchia

Call-Center

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero

06 7221815

Siamo su Facebook

© 2018 ASSOTIR. All Rights Reserved. Designed By Papesolution