Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

Il Consiglio dei Consulenti del Lavoro, con una propria richiesta di  interpello aveva chiesto al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali di pronunciarsi sul fatto se l’impresa potesse procedere  all’installazione  degli  impianti  audiovisivi  in caso di  silenzio dell’organo amministrativo sull'istanza di autorizzazione da essa presentata, sulla base delle disposizioni che prevedono che il silenzio dell’amministrazione competente equivalga ad accoglimento della domanda.

Il Ministero, nella risposta che alleghiamo, ha chiarito che in questo caso non è configurabile l’istituto del silenzio-assenso: la norma infatti prevede l’emanazione di un provvedimento espresso di accoglimento ovvero di rigetto dell'istanza.

Nuova puntata nella pluriennale querelle tra Autorità di Regolazione dei Trasporti ed Associazioni dell'Autotrasporto.

La prima che, anno dopo anno, continua a pretendere un contributo, sia pure solo dalle imprese più grandi. Le seconde che contestano alla radice tale pretesa e ricordano che i trasportatori pagano già all'Albo Nazionale dell'Autotrasporto la quota annuale prevista dalla legge per questa categoria di imprese.

In attesa che il Consiglio di Stato si pronunci definitivamente per le precedenti annualità, stavolta la notizia riguarda il  contributo preteso dall'ART per il 2019.

Il 7 maggio si è svolta la Camera di Consiglio del Tar del Piemonte per la trattazione collegiale delle istanze cautelari presentate contro la Delibera dell'Autorità 141/2018 e la determina 21/2019, ossia i provvedimenti che stabiliscono i soggetti che devono pagare il contributo annuale.

Il Tar ha fissato la discussione sul merito della questione  per il  prossimo 16 ottobre 2019 e, in questo quadro, l'Autorità si è impegnata a non avviare la procedura di riscossione coattiva del contributo fino alla conclusione del giudizio.

L’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale ha pubblicato, sul proprio portale online, l’ennesima nuova versione (la numero 6) delle linee guida per la presentazione delle domande di ristoro delle maggiori spese sostenute dalle imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi a causa del crollo del Ponte Morandi dello scorso agosto.

ANPAL, l'Agenzia Nazionale Politiche Attive per il Lavoro, con l’adozione del decreto n.178, ha reso operativo, per il periodo 1 maggio- 31 dicembre 2019,  l’Incentivo Occupazione Sviluppo Sud, misura già operativa negli anni scorsi e prorogata dalla Legge di Bilancio 2019

Scopo dell'Incentivo è quello di favorire l’assunzione di persone con difficoltà di accesso all’occupazione.

Rispetto al 2018, la novità contenuta nel D.D. 178 è legata all’introduzione del reddito di cittadinanza: infatti, l’art. 8 del decreto prevede la cumulabilità con questa misura, oltre che con altri (eventuali) incentivi in materia lavorativa previsti dalle normative regionali, sempre nel rispetto delle intensità massime di aiuto previste dalle disposizioni U.E sugli aiuti di Stato.

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto-legge 95/2019 che contiene "misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi".

Il D.L. é entrato in vigore il 1° maggio 2019.

Analizziamone, riservandoci di seguire - passo, passo - il suo iter parlamentare, le principali misure:

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha reso noto il “Rapporto annuale dell’attività di vigilanza in materia di lavoro e legislazione sociale riferito al 2018”.

A seguito dell’incontro tra le Associazioni dell’autotrasporto ed il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, rappresentato dal Vice Ministro, On. Rixi e dal Vice Capo di Gabinetto, Dr.ssa Di Matteo, sono state definite le percentuali teoriche riguardanti le riduzioni compensate dei pedaggi autostradali per i transiti effettuati nel 2018.

L’ Agenzia delle Entrate, tramite il proprio portale online raggiungibile all’indirizzo http://ivaservizi.agenziaentrate.gov.it/portale/, ha reso disponibile un nuovo servizio per la verifica ed il pagamento dell’imposta di bollo complessiva (ovviamente in tutti quei casi in cui era già dovuta ai sensi della normativa Iva, anche prima dell’introduzione della fatturazione elettronica) per le fatture elettroniche emesse a partire dal 1° gennaio 2019 – attraverso il SdI (Sistema di Interscambio), cioè quelle per le quali lo SdI ha emesso una ricevuta di consegna oppure una ricevuta di impossibilità di recapito.

Come già annunciato precedentemente in una nostra news, dal 21 febbraio scorso, in Spagna è entrato in vigore il divieto di effettuare il riposo settimanale regolare in cabina del camion, prevedendo per i trasgressori una sanzione di 2.000 euro.

Cerca

Contatti


Sede Nazionale

Via Santa Caterina Albanese, 14 - 00173 Roma 
Telefono. +39 067221815 • Fax +39 0672960490 
C.F. 97057920585 • P.IVA 09422431008
Termini e condizioni d'utilizzo

Tutte le sedi 

Redazione e contenuti portale web: M. Sarrecchia

Call-Center

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero

06 7221815

Siamo su Facebook

© 2018 ASSOTIR. All Rights Reserved. Designed By Papesolution