Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

L’Agenzia per le infrastrutture slovena ha reso noto che, a partire dal 1° giugno prossimo, scatteranno nuove limitazioni riguardanti il traffico merci sulle strade principali di Jelšane -Postojna (G1-6) e Starod – Kozina (G1-7) e su alcune delle strade principali e regionali della zona nord orientale del Paese.

Il Comitato Centrale dell’Albo degli Autotrasportatori nella seduta del 29 maggio scorso ha approvato due delibere riguardanti le riduzioni compensate dei pedaggi autostradali riferiti ai transiti effettuati per l’annualità 2018.

A seguito della riunione tenutasi con le Associazioni dell’autotrasporto, il MIT ha comunicato la suddivisione delle risorse economiche per finanziare le imprese nell’acquisto di nuovi camion a basso impatto ambientale ed equipaggiamenti intermodali.

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha confermato, durante la riunione tenutasi con le Associazioni di categoria dello scorso 16 maggio, l’introduzione del beneficio del super-ammortamento per le imprese di autotrasporto, ripristinato con decreto legge n.34 del 30 aprile 2019 (meglio noto come decreto crescita), spiegandone le modalità di attuazione.

La D.G. per il Trasporto Stradale e l'intermodalità del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha emanato la Circolare TSI n. 2/2019, che precisa i requisiti necessari che un semirimorchio immatricolato in un Paese extra UE, possaa sbarcare in un porto italiano  e, laddove diretto in altro Paese comunitario, possa essere agganciato da un'impresa di autotrasporto in quel medesimo Paese immatricolato.

La Legge 3 maggio 2019, n. 37,recanteDisposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea - Legge europea 2018”, è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’11 maggio scorso ed entrerà in vigore il prossimo 26 maggio.

Tra le disposizioni in essa contenute, vi è l’art. 11 “Disposizioni relative all'IVA applicabile ai servizi di  trasporto  e  spedizione di beni  in  franchigia - Procedura  di  infrazione  n.  2018/4000”, che risulta di interesse per il nostro settore.

In sostanza, dopo le modifiche introdotte dalla Legge 37/2019, risultano non imponibili “) i servizi accessori relativi alle spedizioni, sempreché i corrispettivi dei servizi accessori abbiano concorso alla  formazione della base imponibile ai sensi dell'articolo 69 del presente  decreto [il D.P.R. 633/1972] e ancorché' la medesima non sia stata assoggettata all'imposta”

EBILOG è l’Ente Bilaterale Nazionale per il settore “Logistica, Trasporto Merci e Spedizione”, delle imprese che adottano il CCNL sottoscritto tra le Associazioni dell’autotrasporto e le OO.SS. FILT-CGIL – FIT-CISL – UILTRASPORTI

All’Ente, come prescrive il CCNL,  è obbligatorio, da parte delle imprese, il versamento di 24 euro/anno per ogni lavoratore in forze e di 6 euro/anno per conto di ciascun lavoratore.

Nell'attuazione degli scopi statutari, l'EBILOG ha, per il 2019  provveduto ad integrare il proprio menu di attività, individuando alcune misure che risultano particolarmente richieste ed utili agli addetti ed alle aziende del settore:

PER I DIPENDENTI DELLE IMPRESE DEL SETTORE:

  • intervento in materia di solidarietà 2019;
  • contributi acquisto libri scuola a.s. 2019-2020;
  • contributi asili nido, scuola infanzia, scuola primaria e scuola secondaria di primo grado a.s. 2018-2019;
  • contributi per sostegno malattie particolarmente gravi 2019;
  • contributi tasse universitarie a.a. 2018-2019.

PER LE AZIENDE:

  • un contributo per l'attivazione di tirocini 2019;
  • un contributo per l'assunzione di nuovi autisti 2019;
  • Un contributo per l’attivazione di corsi di formazione per i dipendenti dell’impresa

Il 10/05/2019 l’Inps ha emanato il messaggio n. 1817, con il quale ha chiarito che la riduzione contributiva sui premi di produttività dei lavori dipendenti, prevista dall’articolo 55 del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 giugno 2017, n. 96include anche la contribuzione aggiuntiva Ivs.

Pertanto, i datori di lavoro che fruiscono di questa misura (20 punti percentuali IVS), provvedono ad applicarla anche sull’aliquota aggiuntiva dello 0,50% prevista dall’articolo 3 della citata legge n. 297/1982.

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro è tornato ad occuparsi con una circolare del 6 Maggio u.s. della corretta interpretazione dell’art.1, comma 1175 della Legge 296/2006, il quale condiziona l’erogazione dei benefici normativi e contributivi in materia di lavoro e legislazione sociale, in aggiunta al possesso del DURC, anche al “rispetto degli accordi e contratti collettivi nazionali nonché di quelli regionali, territoriali o aziendali, laddove sottoscritti, stipulati dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale”.

A parziale correzione di una precedente circolare del 25 Gennaio 2018, l’INL ha affermato che la predetta normativa si intende rispettata a prescindere dal contratto collettivo applicato dalle parti, purché al lavoratore venga garantito un trattamento economico e normativo non inferiore a quello stabilito dai contratti siglati dalle organizzazioni sindacali comparativamente più rappresentative sul piano nazionale.

Cerca

Contatti


Sede Nazionale

Via Santa Caterina Albanese, 14 - 00173 Roma 
Telefono. +39 067221815 • Fax +39 0672960490 
C.F. 97057920585 • P.IVA 09422431008
Termini e condizioni d'utilizzo

Tutte le sedi 

Redazione e contenuti portale web: M. Sarrecchia

Call-Center

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero

06 7221815

Siamo su Facebook

© 2018 ASSOTIR. All Rights Reserved. Designed By Papesolution