Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

Oggi, 8 luglio 2009, presso il C.A.C. di Civitavecchia, conferenza stampa di Transfrigoroute Italia Assotir del Lazio

Riattivare immediatamente la distribuzione delle tessere autostradali gratuite per i trasportatori diretti o provenienti dal porto o sarà la mobilitazione della categoria a imporne il ripristino

Oggi, alle ore 18.00, nei locali del C.A.C. CIVITAVECCHIA - CONSORZIO AUTOTRASPORTATORI CIVITAVECCHIA -  in Largo Plebiscito, 4 (Tel. 0766.581153) si terrà una Conferenza stampa di Transfrigoroute Italia Assotir del Lazio, cui parteciperanno il Vice Presidente nazionale dell'Associazione, sig. Giuseppe FORGIONE, il Presidente del C.A.C., Sig. Sestilio FELLI e il Segretario generale di Transfrigoroute Italia Assotir, dott. Claudio DONATI.

Nella Conferenza stampa sarà illustrato il programma di mobilitazione - che vedrà impegnate le oltre 400 aziende laziali aderenti a Transfrigoroute Italia Assotir - proclamata a sostegno della richiesta del ripristino immediato della distribuzione delle tessere autostradali gratuite per i trasportatori provenienti da Roma e diretti  al porto di Civitavecchia (o viceversa).

Ai trasportatori, infatti, per i divieti imposti dai Sindaci di Santa Marinella e della stessa Civitavecchia alla percorrenza della SS 1 Aurelia, è imposta ormai da anni la deviazione obbligatoria - tramite l'autostrada A12 Roma-Civitavecchia e il raccordo Civitavecchia-Orte - con un allungamento della tratta di oltre 20 chilometri.

Grazie alle iniziative di lotta della categoria, la Regione Lazio, a suo tempo, si è fatta carico di acquistare delle speciali tessere VIACARD dalla società Autostrade, che, distribuite ai trasportatori interessati, hanno, fino allo scorso marzo, consentito almeno di non pagare i pedaggi sulla tratta oggetto di deviazione obbligatoria.

Purtroppo, senza una spiegazione, da marzo la Regione ha deciso di sospendere l'agevolazione e i trasportatori - soprattutto quelli impegnati, come normalmente avviene nei porti, in attività di navettaggio che comportano la ripetizione della tratta in questione anche per diverse volte nella stessa giornata - oltre al maggior costo del carburante connesso all'allungamento del percorso hanno dovuto caricarsi anche del costo dei pedaggi.

Dopo una serie infruttuosa di incontri - dal Sindaco di Civitavecchia all'Assessore Regionale ai Trasporti - Transfrigoroute Italia Assotir ha deciso di passare alla fase della lotta.

Oggi, infatti, nel corso della Conferenza stampa, saranno annunciate le manifestazioni che - stante anche l'approssimarsi del grande esodo di fine luglio - promettono, se la situazione non sarà immediatamente risolta, di trasformare in una Via Crucis la percorrenza dei tratti stradali ed autostradali su cui, senza alcuna possibile alternativa, i camion vengono oggi deviati.

Ultima modifica il Mercoledì, 08 Luglio 2009 17:07

Contatti


Sede Nazionale

Via Santa Caterina Albanese, 14 - 00173 Roma 
Telefono. +39 067221815 • Fax +39 0672960490 
C.F. 97057920585 • P.IVA 09422431008


Tutte le sedi 

Redazione e contenuti portale web: M. Sarrecchia

Call-Center

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero

06 7221815

Siamo su Facebook



INFORMATIVA PRIVACY

Termini e condizioni d'utilizzo

© 2018 ASSOTIR. All Rights Reserved. Designed By Papesolution

Please publish modules in offcanvas position.