Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • Agenzia Europea per il Lavoro - ELA: l'UETR tra i protagonisti di questa fase di progettazione...

    Mercoledì, 20 Giugno 2018 16:21
  • Raccolta del latte: la Polizia Stradale di Milano conferma l’esenzione dall’uso del...

    Mercoledì, 20 Giugno 2018 11:42
  • CQC scadute da oltre due anni: il Ministero, con una nuova circolare, fornisce ulteriori...

    Martedì, 19 Giugno 2018 18:08
  • Incentivi all’autotrasporto 2017, dal Ministero giungono i primi dati sulle domande presentate ed...

    Martedì, 19 Giugno 2018 16:29
  • Pensioni: pubblicato in G.U. il decreto di presentazione delle domande per tutti coloro che hanno...

    Martedì, 19 Giugno 2018 13:09
  • Costi di riferimento: il MIT pubblica quelli per giugno 2018, basati sul costo del gasolio di...

    Venerdì, 15 Giugno 2018 16:45

Civitavecchia, Loffarelli: ”Stiamo andando verso un ridimensionamento del nostro porto, non dobbiamo abbassare la guardia”

patrizioDopo la carenza d’organico degli addetti alla Dogana e la difficile situazione del traffico dei container che non riesce a decollare, per il porto di Civitavecchia sono giorni di nuove e ulteriori preoccupazioni, visti i rischi di ridimensionamento connessi ai traffici da e per la Sardegna. Più nello specifico, da circa due settimane, ormai, la Società Tirrenia sta destinando a Civitavecchia navi più piccole con la conseguente riduzione dei metri lineari disponibili per il traffico merci, a tutto vantaggio dei porti di Piombino e Livorno, dove sono state dirottate le navi più grandi, abbassando per giunta anche le tariffe per i mezzi pesanti.

Gela, Assotir scrive al Presidente della Regione Sicilia Musumeci per sollecitare la realizzazione di un hub per la produzione di GNL

hub gelaIl progetto è ambizioso e la volontà di realizzarlo non manca: questo è lo scenario che si sta sviluppando a Gela per la realizzazione di un hub relativo alla produzione di GNL (Gas Naturale Liquefatto) che, a causa delle mancate prese di posizione di Eni, però, rischia seriamente di arenarsi, nonostante sulla questione si siano riuniti più e più tavoli istituzionali.

Ecco perché, proprio per evitare possibili scenari negativi, Assotir Sicilia, nella persona del Vicepresidente nazionale, Prof. Giuseppe Bulla, ha scritto ufficialmente al Presidente della Regione, Nello Musumeci, affinché, dopo il Comune di Gela, si mobiliti anche la Regione stessa per sbloccare una situazione di empasse totale.

Caro pedaggi Strada dei Parchi, la mobilitazione di Assotir e delle altre associazioni inizia a dare i suoi primi frutti

strada parchi 2Dopo il malcontento e la denuncia di cui anche Assotir, insieme alle altre associazioni di autotrasporto e non solo, si è fatta portavoce a seguito del rincaro del 12,89% applicato sulle tariffe relative ai pedaggi autostradali dalla concessionaria Strada dei Parchi (A24 e A25), a partire dal primo gennaio scorso, arrivano le prime sperate “schiarite” sulla vicenda.

È di qualche giorno fa, infatti, la notizia che gli incrementi in questione sono arrivati all’attenzione dell’Autorità dei Trasporti presieduta dal Dr. Andrea Camanzi che sta, attualmente, vagliando la situazione a seguito di un esposto presentato dal Codacons.

Caro Pedaggi A24-A25, la stampa fa da ampia cassa di risonanza alla protesta di Assotir e delle altre Associazioni dell’Autotrasporto

strada dei parchiContinua la battaglia intrapresa da Assotir e dalle altre Associazioni dell’Autotrasporto (Cna-Fita, Confartigianato trasporti, Fai e Fiap) contro l’aumento spregiudicato e immotivato delle tariffe dei pedaggi autostradali che sta interessando soprattutto la concessionaria Strada dei Parchi, avendo subito dal 1° gennaio scorso un rincaro pari al 12,89%.

La protesta e il malcontento per un salasso così ingiusto stanno crescendo tra l’utenza che quotidianamente percorre la A24 e A25, testimoniando come, questa volta, i problemi non riguardano soltanto il mondo dell’autotrasporto che, nel frattempo nella giornata di ieri, mostrandosi fortemente compatto, ha pubblicato un comunicato ripreso da stampa locale e nazionale, sulle possibili azioni che verranno intraprese dagli autotrasportatori qualora le istituzioni non pongano rimedio a questa ennesima beffa che interessa tutta l’utenza autostradale.

Stangata pedaggi, gli autotrasportatori al Governo: zona disagiata, chiediamo più agevolazioni

ASSOTIR LOGO 2017

Assotir  Cna-Fita  Confartigianato-Trasporti  Fai-Conftrasporto  Fiap

ABRUZZO 

Comunicato stampa

Stangata pedaggi, gli autotrasportatori al Governo: zona disagiata, chiediamo più agevolazioni

Vertice regionale del settore, che avverte: se non ascoltati passeremo lungo la viabilità ordinaria

 

PESCARA - Proclamano lo stato di agitazione della categoria e promettono forme di protesta ancor più clamorose, come l’abbandono dell’autostrada e il passaggio lungo la viabilità ordinaria, con rischi evidenti per la sicurezza e la salute di operatori e cittadini, se non verranno riconosciute le loro buone ragioni di fronte ad aumenti dei pedaggi lungo A24 e A25 del 12,89%. Ragioni che si traducono nella richiesta di un pacchetto di agevolazioni e di interventi per la messa in sicurezza delle autostrade da e per Roma rivolta tanto al Governo che alla società di gestione delle due arterie.

Civitavecchia, Loffarelli di Assotir:"Bilancio del 2017 positivo ma dall'Agenzia delle dogane pretendiamo risposte per rendere più competitivo il nostro porto"

donati loffarelliNella conferenza stampa di giovedì 11 gennaio, che si è svolta all’hotel San Giorgio di Civitavecchia, Assotir, rappresentata dal Segretario Generale, Claudio Donati, e dal rappresentante dell’Associazione al tavolo di Partenariato dell’Autorità di Sistema Portuale dell’area del Tirreno Centro Settentrionale, Patrizio Loffarelli, ha stilato il bilancio delle attività dell’anno appena passato e analizzato le problematiche e le battaglie da intraprendere nel corso del nuovo anno, relativamente al Porto di Civitavecchia.

Tra i risultati ottenuti da Assotir nel 2017, Loffarelli ha potuto esprimere soddisfazione per tutta l’attività formativa svolta nei riguardi dei conducenti delle imprese di autotrasporto locali: “A livello di attività associativa non possiamo non essere soddisfatti perché l’attività è stata consistente, avendo puntato molto sulla formazione del nostro personale viaggiante. Quello che invece ci preoccupa sono le difficoltà che abbiamo riscontrato nei rapporti con le Istituzioni”.

Aumento pedaggi autostradali: Assotir invita Associazioni di categoria, operatori di settore ed Istituzioni a fare fronte comune contro l’ennesimo salasso a danno degli utenti

casello autostradale2Come ogni inizio anno che si rispetti, anche il 2018 ha “regalato” agli utenti autostradali, grazie ad un provvedimento del Ministero delle Infrastrutture  e dei Trasporti del 29 dicembre scorso, l’ennesimo rincaro sui pedaggi (attuato da ben ventuno concessionarie) con un aumento medio del 2,74% ma con dei picchi che arrivano ben oltre il 10%.

E’ il caso della Strada dei Parchi, tratto questo che collega Roma-Teramo per circa 170 km e che ha subito un aumento di quasi il 13%, scatenando, a giusto modo, il malcontento e le reazioni di tutti coloro che in autostrada trascorrono una buona parte della propria giornata lavorativa e non solo.

Gli auguri della Presidente di Assotir Anna Vita Manigrasso per le festività di fine anno

christmas truck 2Nel momento in cui si avvicinano le festività di fine anno, non posso non pensare ai miei colleghi trasportatori che, pure in un contesto difficile, si apprestano a passare qualche ora di serenità nell’affetto dei propri cari. A loro va il mio augurio non solo di Buon Natale ma, anche, soprattutto, di un nuovo anno che possa portare a tutti positività.

Certo, oltre agli auguri, che sono cosa relativamente facile da farsi, vorrei poter trasmettere, per quanto riguarda la nostra Associazione, l’impegno a proseguire sulla strada della difesa delle nostre imprese.

Una strada difficile, ma non impossibile. Avremo bisogno, per questo, del sostegno dei trasportatori, ad iniziare dai nostri dirigenti, il cui numero e qualità sono andati progressivamente aumentando, in questi ultimi tempi, come abbiamo potuto vedere anche al nostro recente Congresso.

Abbiamo motivo di essere ottimisti, direi, nonostante tutto. Lo siamo principalmente perché pensiamo che le cose si possano e debbano cambiare in un senso più favorevole per le nostre imprese. Molto dipenderà da noi stessi.

Lo scontro di interessi in cui l’autotrasporto è coinvolto è enorme; pochi sono gli amici dei trasportatori, sia in politica che nella quotidianità economica delle nostre imprese. Ma, più che piangerci addosso, dobbiamo avere la consapevolezza piena che  molto dipenderà da noi stessi, dalla nostra capacità di fare squadra, per reggere l’urto a cui le nostre imprese sono soggette ogni giorno.

Abbiamo l’energia sufficiente per affrontare le sfide che ci aspettano, un’energia che ci deriva dalla nostra libertà di pensiero. E, nella misura in cui noi riusciremo ad essere vicini ai trasportatori e i trasportatori saranno vicini alla loro Associazione, sarà possibile generare una forza in grado di vincere ogni resistenza.

Un sogno, forse, certamente un augurio ma, anche e, soprattutto, un impegno

Anna Vita Manigrasso

Civitavecchia: Patrizio Loffarelli di Assotir, per conto delle imprese di trasporto operanti nel porto, ha incontrato RTC. Obiettivo: costruire un dialogo serio e costruttivo sulla movimentazione dei containers

LoffarelliAssotir ha riunito con successo le imprese di trasporto che operano sullo scalo di Civitavecchia nel traffico dei container per cercare di aprire un dialogo costruttivo con RTC (Roma Terminal Container).

“L’incontro è stata una buona occasione di dialogo tra soggetti appartenenti alla stessa struttura economica” – ha commentato il rappresentante di Assotir nel Comitato di Partenariato dell’Autorità di Sistema Portuale dell’area del Tirreno Centro Settentrionale - Patrizio Loffarelli; “poiché, lavorando nello stesso ambiente, si conoscono le difficoltà ed i problemi strutturali ed operativi”.

A San Severo Assotir apre la sede provinciale di Foggia: Peppino Camillo alla presidenza, Perrotti, Irmici e Leonardi nella segreteria politica.

P 20171021 113943Si è svolta, lo scorso sabato 21 ottobre 2017, presso la sala conferenze della tenuta Inagro di San Severo, l’assemblea costitutiva della nuova sede di Assotir di Foggia.

L’incontro, al quale erano presenti anche il segretario nazionale di Assotir, Claudio Donati, e il coordinatore regionale Assotir Puglia, Corrado Rodio, ha visto eleggere all’unanimità il presidente della nuova sede di Assotir a San Severo, nella persona di Giuseppe Camillo, e la segreteria politica nelle persone di Michele Perrotti di Lucera, Mario Michele Irmici e Domenico Leonardi, questi ultimi entrambi sanseverini doc.

NEWS SERVIZI

Geolocalizzazione e gestioni dati Cronotachigrafo, il Sistema Assotir offre risposte concrete alle esigenze degli autotrasportatori

geolocalizzazioneIl sistema Assotir è in grado di dare una efficace risposta alle esigenze di gestione della flotta automezzi con l’adozione di software e apparati, a costi di noleggio mensile, estremamente contenuti che permettono sia la geolocalizzazione che lo scarico e la gestione dei dati del cronotachigrafo.

Leggi tutto...

Capacità Professionale, Trasfoservice organizza un nuovo corso a partire dal prossimo 2 luglio 2018

logo trasfoTrasfoservice 2001 Srl a Socio Unico, società facente parte del Sistema Assotir, organizza un nuovo corso per ottenere l’idoneità professionale per svolgere il ruolo di Gestore dei Trasporti in tutte quelle imprese che operano sul mercato con un parco veicolare fino a 3,5 tonnellate.

Il corso, di 74 ore complessive, si svolgerà presso la nostra sede sita in Via Santa Caterina Albanese 8, 00173 Roma, a partire dal 2 luglio 2018.

Leggi tutto...

Movimentazione e stoccaggio delle merci: Consat propone ai propri soci consulenza tecnica per ottimizzare il rapporto efficienza/prezzo degli strumenti di lavoro

merciCome ormai è ben noto da tempo, la razionalizzazione delle merci all’interno delle imprese di trasporto sta assumendo un’importanza fondamentale per semplificare e rendere veloci i flussi di lavoro e aumentare la produttività.

Leggi tutto...

Call-Center Sistema Assotir

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero: 06 7221815


Registrati al sito

Registrati! Potrai così accedere alle sezioni riservate del sito e ricevere la newsletter di Assotir.

Richiesta informazioni

autorizzo al trattamento dei dati personali (d.lgs 196/03)
Inviami una copia
Find us on Facebook
Follow Us