Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • Piano Neve 2017-2018: Autostrade per l’Italia incontra le Associazioni delle imprese di...

    Martedì, 21 Novembre 2017 11:24
  • Documento unico di circolazione e di proprietà del veicolo. Decreto sulle modalità di annotazione...

    Lunedì, 20 Novembre 2017 19:17
  • UNATRAS batte un ennesimo e più deciso colpo ed il Governo finalmente risponde:il 29 al Ministero,...

    Domenica, 19 Novembre 2017 22:05
  • Costi di riferimento: il MIT pubblica quelli validi per i trasporti di novembre 2017

    Giovedì, 16 Novembre 2017 10:00
  • Contributi agli investimenti anno 2017. Il Ministero fornisce chiarimenti sull'attestazione...

    Martedì, 14 Novembre 2017 19:05
  • Autisti impegnati in trasporti internazionali. Finalmente la Circolare INPS per gli sgravi...

    Lunedì, 13 Novembre 2017 19:22

CIVITAVECCHIA: Assotir e gli autotrasportatori istituiscono un tavolo aperto a tutti gli operatori interessati al rilancio ed allo sviluppo del Porto e della Città

LoffarelliSestilio Felli, rappresentante degli autotrasportatori in Comitato Portuale e Patrizio Loffarelli, rappresentante dei lavoratori nello stesso Comitato Portuale hanno incontrato, nei giorni scorsi, il Commissario dell’Autorità Portuale Pasqualino Monti allo scopo di rappresentargli le principali emergenze che affliggono l’autotrasporto civitavecchiese.

 A seguito dell’incontro, il Commissario Pasqualino Monti preoccupato della situazione prospettatagli, ha deciso di istituire un tavolo di lavoro per le emergenze programmando per esso una serie ravvicinata di  riunioni.

“La profonda crisi economica che contraddistingue questi ultimi anni e che attanaglia le realtà imprenditoriali a livello nazionale e non è ancora finita e fa sì che anche le imprese di trasporto che gravitano sul porto stiano ancora vivendo momenti difficili”.

“Queste imprese peraltro, proprio in questi ultimi mesi, hanno iniziato a mobilitarsi per portare avanti le problematiche e le istanze di un settore vitale per l’insieme dell’economia locale, e, soprattutto, per il tessuto imprenditoriale dei servizi originati dal porto di Civitavecchia”, afferma Loffarelli, che continua: “questo momento storico è molto difficile per le imprese di autotrasporto di Civitavecchia, che deve oltretutto far fronte all’arrivo di flotte di automezzi provenienti da altre realtà territoriale nazionali, e, in particolare da specifici ambiti portuali dell’area campana.

 

Il tozzo di pane che prima le imprese civitavecchiesi di autotrasporto dovevano farsi bastare, ora viene ulteriormente aggredito da una concorrenza che non apporta nuovi elementi  di costruttività nel mercato; ma, con il suo modo aggressivo di proporsi, ha per unico risultato quello di assestare colpi distruttivi ad un tessuto imprenditoriale che, da parte sua, si dimostra sin troppo fragile rispetto all’ingresso di realtà esterne”

“È un’invasione – continua Loffarelli -  a tal punto aggressiva che fa male a tutti gli attori coinvolti nel settore e soprattutto a quanti puntano sullo sviluppo di Civitavecchia e del suo porto.

E temiamo che tutto questo sia solo l’inizio di un banchetto che non nutrirà le imprese, ma le affamerà portandole al cannibalismo”.

Le imprese civitavecchiesi, di fronte a tali rischi, non sono rimaste ferme ad attendere gli sviluppi istituzionali: in diversi incontri è emersa la volontà di sottoporre alle rispettive rappresentanze le principali criticità e, insieme, le nuove proposte di sviluppo che gli operatori ritrngono possibili per il rilancio del settore.

“Per quanto ci riguarda, come autotrasportatori – spiega Loffarelli – abbiamo già programmato l’istituzione di un tavolo di discussione e da esso, con il supporto di T. I. Assotir, la nostra Associazione di categoria, ci proponiamo di far emergere documenti e proposte da sottoporre tanto agli interlocutori economici delle nostre imprese che a tutte le Istituzioni locali”.

“Servono interventi - emergenziali prima, e di sviluppo successivi -  per rimediare ad una situazione difficile.

Dobbiamo cercare soluzioni per scongiurare un trend di mancati profitti per le imprese locali, che porta con sé nuova disoccupazione per gli addetti e per i lavoratori, mentre è forte il rischio che negli spazi vuoti finiscano per insediarsi stabilmente imprese esterne a Civitavecchia.

Ove ciò avvenisse, nessuno potrebbe chiamarsi fuori dalle conseguenze”.

“Ma” insistono Felli e Loffarelli, “se si vuole invertire davvero la tendenza è necessario pensare anzitutto a soluzioni che portino ad aumentare i traffici sul nostro scalo: solo essi, infatti, potranno generare nuova occupazione non solo nel settore trasporti, ma in tutta la filiera logistica locale.

Metterci tutti intorno al tavolo per affrontare le situazioni a partire da quelle di emergenza, sarà senza dubbio utile per individuare la strada che è necessario intraprendere per salvare strutturalmente l’economia e l’occupazione locale."

“Coinvolgeremo anche il Comune” continua Loffarelli, “con il quale abbiamo iniziato un percorso proficuo per il ripristino delle Via Card gratuite a disposizione dei trasportatori diretti e provenienti dal Porto. La nostra mobilitazione prosegue, nonostante il mancato rifinanziamento della misura da parte della Regione Lazio, atteggiamento già utilizzato dall’Istituzione regionale ormai da molti anni e che dimostra una buona dose di mancanza di sensibilità, da parte dell’istituzione regionale, nei confronti di una categoria così importante come quella rappresentata dalle tante imprese di autotrasporto”

Felli e Loffarelli vogliono togliersi l’ultimo sassolino dalla scarpa: “Troppo spesso si parla di logistica territoriale, ma molto frequentemente i diretti interessati, nel nostro caso i trasportatori, sono tenuti fuori dai tavoli in cui si decidono gli elementi fondamentali per lo sviluppo di tali politiche. Per questo, come aderenti ad Assotir invitiamo tutte le realtà economiche portuali, ad iniziare da quelle maggiormente in difficoltà, ad approfittare, del nostro tavolo di lavoro per affrontare finalmente le problematiche della città e del suo porto, con l’obiettivo di rilanciare la nostra economia”.

NEWS SERVIZI

Anagnina Service, parte il prossimo 18 novembre un nuovo corso sull'utilizzo corretto del Cronotachigrafo

anagninaAnagnina Service S.r.l., Autoscuola e Società di consulenza automobilistica facente, parte del SISTEMA ASSOTIR, organizza corsi di formazione per il corretto utilizzo del Cronotachigrafo Analogico e Digitale.

Leggi tutto...

Traghetti Blufferies, dal 2 ottobre attivi i nuovi orari

b1f819bcdba918e13c304a85851c2d17Dal 2 ottobre scorso l’esercizio delle navi Bluferries segue il nuovo orario disponibile in allegato. 

Leggi tutto...

Anagnina Service, condizioni vantaggiose per le attestazioni di capacità finanziaria

anagnina

 

Anagnina Service S.r.l., Autoscuola e Società di consulenza automobilistica facente parte del SISTEMA ASSOTIR, attraverso i propri partner assicurativi permette l'ottenimento delle attestazioni di capacità finanziaria.

Leggi tutto...

Call-Center Sistema Assotir

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero: 06 7221815


Registrati al sito

Registrati! Potrai così accedere alle sezioni riservate del sito e ricevere la newsletter di Assotir.

Richiesta informazioni

autorizzo al trattamento dei dati personali (d.lgs 196/03)
Inviami una copia
Find us on Facebook
Follow Us