Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • Inail, scattato dal 12 Ottobre l’obbligo per il datore di lavoro di denunciare gli infortuni sul...

    Martedì, 17 Ottobre 2017 17:16
  • Nuova legge Sabatini, il MISE risponde ad un quesito relativo agli acquisti di beni preceduti dal...

    Martedì, 17 Ottobre 2017 16:14
  • Authority dei trasporti, Unatras scrive al Presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni

    Martedì, 17 Ottobre 2017 15:41
  • CQC scadute da oltre due anni, il MIT fornisce alcuni chiarimenti

    Martedì, 17 Ottobre 2017 13:24
  • Riposo settimanale ordinario in cabina, in Gran Bretagna scattano le multe dal 1° Novembre per chi...

    Martedì, 17 Ottobre 2017 12:54
  • Ferrobonus, il MIT proroga il termine di presentazione delle istanze fino al 20 ottobre 2017

    Giovedì, 12 Ottobre 2017 12:22

Lotta al dumping sociale

on . Postato in News

CAMIONISTAFrancia: Chiarimenti del Ministero sul divieto di fruizione del riposo settimanale regolare in cabina
Il Ministero dei Trasporti francese ha pubblicato sul proprio sito internet le risposte, anche in lingua italiana, fornite dal Ministero stesso ad una serie di FAQ in merito alla recente introduzione – di cui abbiamo dato a suo tempo notizia-nell’ordinamento francese della Legge n. 790/2014 del 10 luglio 2014  con lo scopo di accentuare il contrasto al dumping sociale ed alla concorrenza sleale in diversi settori di attività, tra i quali il trasporto su strada.  

La legge ha ribadito quanto contenuto nel Regolamento (CE) n. 561/2006, ed ha introdotto il divieto per il conducente di trascorrere il riposo settimanale regolare a bordo del veicolo, sanzionando il legale rappresentante dell’impresa – che abbia organizzato il servizio di trasporto senza consentire all’autista di rispettare tale divieto – con la pena della reclusione fino ad un anno e con una multa fino a 30.000 euro.

 

Il documento, in particolare, chiarisce che:

- la nuova legge è già pienamente operativa dall’11 luglio 2014, non essendo previsto alcun regolamento di applicazione;

- le sanzioni sono elevate esclusivamente a carico del datore di lavoro (non del conducente), e più in generale a carico di chiunque organizzi il lavoro dei conducenti;

- le nuove norme riguardano i conducenti di veicoli con massa superiore a 3,5 t, non i veicoli commerciali leggeri inferiori a 3,5 t, in quanto esclusi dall’ambito di applicazione del Regolamento (CE) n. 561/2006;

- le violazioni della norma possono essere contestate solo in caso di controllo su strada e di flagranza di reato, non in relazione a precedenti riposi settimanali regolari eventualmente presi a bordo del veicolo, ma sul territorio di Paesi diversi dalla Francia;

- premesso che l’onere della prova è a carico dell’organo di controllo, la presenza a bordo del veicolo del conducente durante il suo periodo di riposo settimanale regolare può costituire prova sufficiente del mancato rispetto della norma, fermo restando che il datore di lavoro potrà produrre prove liberatorie, che saranno valutate dal giudice secondo il suo prudente apprezzamento;

- le pene previste dalla norma (un anno di reclusione e 30.000 euro di multa) rappresentano le sanzioni massime: sarà il giudice a determinare in concreto la pena e la sanzione pecuniaria a carico del trasgressore;

- non è necessario fornire documenti che comprovino la fruizione del riposo settimanale regolare all’esterno del veicolo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NEWS SERVIZI

Anagnina Service, parte il prossimo 18 novembre un nuovo corso sull'utilizzo corretto del Cronotachigrafo

anagninaAnagnina Service S.r.l., Autoscuola e Società di consulenza automobilistica facente, parte del SISTEMA ASSOTIR, organizza corsi di formazione per il corretto utilizzo del Cronotachigrafo Analogico e Digitale.

Leggi tutto...

Traghetti Blufferies, dal 2 ottobre attivi i nuovi orari

b1f819bcdba918e13c304a85851c2d17Dal 2 ottobre scorso l’esercizio delle navi Bluferries segue il nuovo orario disponibile in allegato. 

Leggi tutto...

Anagnina Service, condizioni vantaggiose per le attestazioni di capacità finanziaria

anagnina

 

Anagnina Service S.r.l., Autoscuola e Società di consulenza automobilistica facente parte del SISTEMA ASSOTIR, attraverso i propri partner assicurativi permette l'ottenimento delle attestazioni di capacità finanziaria.

Leggi tutto...

VITA ASSOCIATIVA E NEWS DAL TERRITORIO

Assotir Isernia ai Comuni della Provincia: “per sistemare le strade utilizzate i soldi delle multe fatte con gli autovelox”

ASSOTIR LOGO 2017Assotir di Isernia, da sempre dubbiosa sull’effettiva utilità degli autovelox, insieme ad altre associazioni che si propongono, nello specifico, di tutelare gli automobilisti e più in generale chi viaggia su strada, ha chiesto ai comuni di Macchia d’Isernia, Sesto Campano, Castelpetroso, Rionero Sannitico, Forlì del Sannio, Rocchetta a Volturno e Fornelli di prendere visione della relazione che annualmente deve essere inviata al Ministero dell’Interno e dei Trasporti, al fine di rendere più trasparenti le modalità attraverso le quali vengono investiti i soldi ricavati dalle multe realizzate con gli autovelox.

Leggi tutto...

Assotir incontra gli autotrasportatori a San Vitaliano per l’apertura della nuova sede dell'area di Napoli nord-est

ASSOTIR LOGO 2017Si svolgerà domenica 5 novembre alle ore 10,00, presso il centro collaudi di San Vitaliano (NA), l’assemblea costitutiva della Sede dell'area di Napoli nord-est di Assotir.

Leggi tutto...

Call-Center Sistema Assotir

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero: 06 7221815


Registrati al sito

Registrati! Potrai così accedere alle sezioni riservate del sito e ricevere la newsletter di Assotir.

Richiesta informazioni

autorizzo al trattamento dei dati personali (d.lgs 196/03)
Inviami una copia
Find us on Facebook
Follow Us