Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • Francia: per il distacco dei lavoratori ci sarà l'obbligo della registrazione, a pagamento, al SIPSI

    Domenica, 17 Dicembre 2017 13:05
  • Albo Autotrasporto, c’è tempo fino al 31 dicembre per pagare la quota relativa all'annualità 2018

    Venerdì, 15 Dicembre 2017 11:22
  • Costi di riferimento: il MIT pubblica quelli validi per i trasporti di dicembre 2017

    Venerdì, 15 Dicembre 2017 10:44
  • Marebonus, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del MIT che vuole incentivare il trasporto...

    Giovedì, 14 Dicembre 2017 10:49
  • L'autista del trasporto merci non è un trasfertista: la definitiva conferma arriva dalla...

    Martedì, 12 Dicembre 2017 20:23
  • Agenzia delle Dogane, aggiornate le FAQ in materia di accise su prodotti alcolici ed energia...

    Martedì, 12 Dicembre 2017 16:19

ACCISE: entro il 31 gennaio le richieste di rimborso per i consumi di gasolio del IV trimestre 2014

on . Postato in News

Pronto il software dell'Agenzia delle Dogane per la presentazione della domanda L’importo del rimborso è pari a € 216,58609, per i consumi effettuati tra il 1° ottobre ed il 31 dicembre 2014. Le richieste di rimborso, al fine del loro utilizzo in compensazione con F24, devono essere presentate entro il 31 gennaio 2015, anche se la loro presentazione tardiva non pregiudica il diritto al rimborso.

 Com’è noto a seguito delle modifiche che l’art.61 del D.L. 24/01/2012, n.1 - convertito con modificazioni dalla legge 24/03/2012 n.27 – ha introdotto nel testo del D.P.R. 09/06/2000, n. 277, recante la disciplina dell’agevolazione fiscale a favore degli esercenti l’attività di autotrasporto, la dichiarazione utile alla fruizione del beneficio in oggetto deve essere presentata con periodicità trimestrale, entro il mese successivo alla scadenza di ciascun trimestre solare.

Per questo l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, con la nota RU 145055 del 22 dicembre 2014, che alleghiamo alla news, informa che, dalla competente Direzione Centrale Tecnologie per l’Innovazione è stato predisposto e può essere scaricato, dal sito web dell'Agenzia, il software che permetterà agli aventi diritto di ottenere il rimborso della quota parte delle accise sul consumo totale di prodotti petroliferi per autotrazione utilizzati nel corso del IV trimestre del 2014.

Al fine di agevolare l’inserimento dei dati, l’Agenzia ricorda che il software, aprendo il file relativo alla dichiarazione di un periodo precedente, permette il caricamento automatico dei dati identificativi dell’impresa e del dichiarante, nonché di quelli relativi alle targhe dei mezzi i cui consumi possono essere ammessi al beneficio.

La nota ricorda che la dichiarazione necessaria alla fruizione dei benefici fiscali previsti dalla legislazione vigente dovrà essere presentata:

-    per le imprese nazionali: l’Ufficio delle Dogane territorialmente competente rispetto alla sede operative dell’impresa o nel caso di più sedi operative, quello competente rispetto alla sede legale dell’impresa o alla principale tra le sedi operative;

-    per le imprese comunitarie obbligate alla presentazione della dichiarazione dei redditi in Italia: l’Ufficio delle Dogane territorialmente competente rispetto alla sede di rappresentanza dell’impresa;

-    per le imprese comunitarie non obbligate alla presentazione della dichiarazione dei redditi in Italia: l’Ufficio delle Dogane di Roma I.

Il software predispone un file con la dichiarazione di consumo, che gli utenti interessati possono:

  • trasmettere all’Agenzia delle Dogane per mezzo del Servizio Telematico Doganale (E.D.I.);
  • ovvero – come avverrà per la maggior parte dei trasportatori - presentare in forma cartacea e resa ai sensi degli artt. 47 e 48 del D.P.R. n. 445/2000.

Esso deve essere riprodotto su supporto informatico (CD rom, DVD, pendrive USB) da allegare alla medesima dichiarazione.

La presentazxione va fatta entro il 31 gennaio 2015, anche se, come è noto, la mancata presentazione, entro quella data, della dichiarazione non pregiudica il diritto ad ottenere, anche successivamente, il beneficio, purché entro i due anni da quando la stessa avrebbe dovuto presentarsi e quindi, per il quarto trimestre del 2014, entro il 31 gennaio 2018.

In attuazione dell’art.61, comma 4, del D.L. n.1/2012, convertito, con modificazioni dalla legge n.27/2012, tenuto conto dei rimborsi riconosciuti in ragione dei precedenti aumenti dell’aliquota di accisa sul gasolio usato come carburante, si evidenzia che la misura del beneficio riconoscibile è pari a:

€ 216,58609 per mille litri di prodotto, in relazione ai consumi effettuati tra il 1° ottobre e il 31 dicembre 2014.

Hanno diritto al beneficio del rimborso delle accise:

  • gli esercenti l’attività di autotrasporto merci con veicoli di massa massima complessiva pari o superiore a 7,5 tonnellate;
  • gli enti pubblici e le imprese pubbliche locali esercenti l’attività di trasporto di cui al decreto legislativo 19 novembre 1997, n. 422, e relative leggi regionali di attuazione;
  • le imprese esercenti autoservizi di competenza statale, regionale e locale di cui alla legge 28 settembre 1939, n. 1822, al regolamento (CEE) n. 684/92 del Consiglio, del 16 marzo 1992, e successive modificazioni, e al citato decreto legislativo n. 422 del 1997;
  • gli enti pubblici e le imprese esercenti trasporti a fune in servizio pubblico per trasporto di persone.

Ricordiamo che, ai fini del calcolo delle somme relative al consumo di gasolio, fanno stato esclusivamente gli acquisti avvenuti tramite fattura, mentre per i soli esercenti l’attività di trasporto di persone di cui alle suddette lettere b), c) e d) possono giustificare i consumi di gasolio per autotrazione, dichiarati ai fini della fruizione del beneficio in parola, anche con scheda carburante.

Le fatture, che non vanno allegate alla dichiarazione, devono tuttavia essere mantenute a disposizione dell’Autorità, per tutti i controlli che si dimostrassero necessari.

Il diritto all’utilizzo del credito d’imposta, tuttavia, sorge automaticamente se, trascorsi 60 gg dal ricevimento, da parte dell’Ufficio delle Dogane, della dichiarazione l’Ufficio non esprime alcuna obiezione (silenzio/assenso) (art. 4.2 del D.P.R 277/2000).

Qualora l’Ufficio delle Dogane richiedesse ulteriori specificazioni, il credito sorgerà 60 giorni dopo il ricevimento degli elementi e della documentazione richiesti.

Il credito potrà essere utilizzato in compensazione nel Mod. F24 entro il 31 Dicembre 2016. Il codice tributo da indicare sull’F24 è il 6740.

Il rimborso dell’eventuale eccedenza di credito, non utilizzata tramite compensazione entro il 31/12/2016, potrà essere chiesto, all’Ufficio delle Dogane competente, entro il 30 Giugno 2017

Il credito per le accise è compensabile anche se il totale dei crediti di imposta frutto delle agevolazioni concesse all’impresa, da indicare nel “Quadro RU” della dichiarazione dei redditi, superi il limite di 250.000 €.

Non operano infatti le limitazioni previste dall’art. 1, comma 53, della legge n. 244/2007.

 


[File allegato] Allegato - 1 - la nota deller Dogane del 22 dicembre scorso

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NEWS SERVIZI

Anagnina Service, parte il prossimo 18 novembre un nuovo corso sull'utilizzo corretto del Cronotachigrafo

anagninaAnagnina Service S.r.l., Autoscuola e Società di consulenza automobilistica facente, parte del SISTEMA ASSOTIR, organizza corsi di formazione per il corretto utilizzo del Cronotachigrafo Analogico e Digitale.

Leggi tutto...

Traghetti Blufferies, dal 2 ottobre attivi i nuovi orari

b1f819bcdba918e13c304a85851c2d17Dal 2 ottobre scorso l’esercizio delle navi Bluferries segue il nuovo orario disponibile in allegato. 

Leggi tutto...

Anagnina Service, condizioni vantaggiose per le attestazioni di capacità finanziaria

anagnina

 

Anagnina Service S.r.l., Autoscuola e Società di consulenza automobilistica facente parte del SISTEMA ASSOTIR, attraverso i propri partner assicurativi permette l'ottenimento delle attestazioni di capacità finanziaria.

Leggi tutto...

VITA ASSOCIATIVA E NEWS DAL TERRITORIO

Civitavecchia: Patrizio Loffarelli di Assotir, per conto delle imprese di trasporto operanti nel porto, ha incontrato RTC. Obiettivo: costruire un dialogo serio e costruttivo sulla movimentazione dei containers

LoffarelliAssotir ha riunito con successo le imprese di trasporto che operano sullo scalo di Civitavecchia nel traffico dei container per cercare di aprire un dialogo costruttivo con RTC (Roma Terminal Container).

“L’incontro è stata una buona occasione di dialogo tra soggetti appartenenti alla stessa struttura economica” – ha commentato il rappresentante di Assotir nel Comitato di Partenariato dell’Autorità di Sistema Portuale dell’area del Tirreno Centro Settentrionale - Patrizio Loffarelli; “poiché, lavorando nello stesso ambiente, si conoscono le difficoltà ed i problemi strutturali ed operativi”.

Leggi tutto...

A San Severo Assotir apre la sede provinciale di Foggia: Peppino Camillo alla presidenza, Perrotti, Irmici e Leonardi nella segreteria politica.

P 20171021 113943Si è svolta, lo scorso sabato 21 ottobre 2017, presso la sala conferenze della tenuta Inagro di San Severo, l’assemblea costitutiva della nuova sede di Assotir di Foggia.

L’incontro, al quale erano presenti anche il segretario nazionale di Assotir, Claudio Donati, e il coordinatore regionale Assotir Puglia, Corrado Rodio, ha visto eleggere all’unanimità il presidente della nuova sede di Assotir a San Severo, nella persona di Giuseppe Camillo, e la segreteria politica nelle persone di Michele Perrotti di Lucera, Mario Michele Irmici e Domenico Leonardi, questi ultimi entrambi sanseverini doc.

Leggi tutto...

Call-Center Sistema Assotir

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero: 06 7221815


Registrati al sito

Registrati! Potrai così accedere alle sezioni riservate del sito e ricevere la newsletter di Assotir.

Richiesta informazioni

autorizzo al trattamento dei dati personali (d.lgs 196/03)
Inviami una copia
Find us on Facebook
Follow Us