Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • Trasporto rifiuti, arrivano nuovi aggiornamenti dei quiz relativi all’esame per ottenere il titolo...

    Giovedì, 19 Luglio 2018 12:32
  • Distacco internazionale e cabotaggio: fino all'adeguamento del software di Minlavoro non è...

    Mercoledì, 18 Luglio 2018 15:47
  • Incentivi all’autotrasporto 2018: pubblicati in G.U i decreti che permettono alle imprese...

    Martedì, 17 Luglio 2018 16:06
  • Deduzioni forfettarie e recupero del contributo al Sistema Sanitario Nazionale, pubblicati da MEF...

    Martedì, 17 Luglio 2018 11:03
  • Nuova Direttiva sul distacco intra-UE. Pubblicata in G.U. ma non si applica all'autotrasporto

    Lunedì, 16 Luglio 2018 16:09
  • Mit: disponibile la nuova edizione del Conto Nazionale delle Infrastrutture e dei Trasporti...

    Lunedì, 16 Luglio 2018 15:23

Incentivi all’autotrasporto 2017, dal Ministero giungono i primi dati sulle domande presentate ed i contributi richiesti

on . Postato in News

investimentiA due mesi dalla scadenza del termine di presentazione delle domande riguardanti gli incentivi all’autotrasporto 2017 (15 aprile 2018), il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha reso noti i primi dati relativi alle istanze ed ai contributi richiesti dalle imprese per le diverse tipologie di investimento.

2.048 sono state, secondo il MIT, le istanze presentate, con una richiesta di contributi pari a 49.255.426,26 euro rispetto ai 35.950.177,00euro stanziati con il Decreto Ministeriale n.305 del 20 giugno 2017; tutte le tipologie di investimento, inoltre, hanno superato lo stanziamento previsto dal decreto stesso, ad eccezione del gruppo di 8 casse mobili con un portacasse, determinando così riduzioni dei benefici, previsti alle imprese, come riportato nelle seguente tabella:

Tipologia Investimento

Contributi richiesti

Stanziamento

Eccedenza

Probabile riduzione

         

Autoveicoli a trazione alternativa

13.699.300,00

10.500.000,00

130,47%

- 23%

Autoveicoli euro 6 con rottamazione

18.471.500,00

10.000.000,00

184,72%

- 46%

Rimorchi e S/R per intermodale

16.685.976,26

14.400.000,00

115,87%

- 13%

Gruppi di 8 casse mobili con 1 Portacasse

398.650,00

1.050.177,00

- 37,96

Nessuna

Totali

49.255.426,26

35.950.177,00

 

Si comunica, inoltre, che non essendo possibile alcuna rimodulazione tra i vari stanziamenti previsti dal decreto (vale a dire la possibilità di utilizzare gli avanzi delle risorse di una o più tipologie di  stanziamento per coprire gli eccessi di richieste provenienti da altre tipologie), ciascuna fattispecie di investimento subirà una riduzione del beneficio specifico previsto per la singola tipologia. (per esempio nel caso di acquisto di autoveicoli di classe ecologica euro 6 con radiazione per rottamazione, il contributo di 10.000 euro ipotizzato per gli automezzi di massa complessiva a pieno carico superiore alle 16 tonnellate si dovrebbe ridurre tra i 6.500 ed i 6.700 euro).

Tra le varie tipologie di contributi presenti nel decreto, solamente l’acquisto delle 8 casse mobili con un contenitore portacasse verrà erogato nella sua totalità così come previsto nel provvedimento e sarà pari 8.500 euro.

Va detto, in ogni caso, che questi dati sono il frutto di una prima fase dell’istruttoria che potrà subire modifiche e/o esclusioni di alcune istanze per carenza di requisiti o di documentazione comprovante l’effettuazione dell’investimento stesso.

I dati certi e finali si avranno solamente al termine dell’istruttoria per la quale non si profilano comunque tempi brevi.

Sul decreto investimenti 2016, invece, ricordiamo che dall’inizio del mese di giugno scorso sono iniziate le erogazione dei primi contributi in formula piena per le misure inerenti l’acquisto di nuovi veicoli a trazione alternativa, per i veicoli di classe ecologica euro 6 superiori alle 11,5 tonnellate con contestuale rottamazione di un autoveicolo di pari massa ed infine per il gruppo di acquisto di 8 casse mobili con il relativo portacasse.

Per quanto riguarda l’acquisto di rimorchi e semirimorchi per trasporto combinato comunichiamo che si andrà verso una riduzione del beneficio pari al 43-45% dal momento che, a fronte di una stanziamento inziale previsto in 9 milioni di euro, le domande presentate richiederebbero l’erogazione di contributi per oltre i 16 milioni.

La questione, invece, relativa all’acquisto di veicoli nuovi euro 6 con contestuale esportazione di veicoli extra-UE non è stata ancora risolta dal momento che il MIT ha presentato ricorso al Consiglio di Stato contro la sentenza del Tar del Lazio n.9624/2017 che annullava l’erogazione del beneficio per tale tipologia di contributo. Per l’eventuale erogazione di questa fattispecie bisognerà attendere un ulteriore slittamento dei tempi di pagamento.

Infine, per quel che riguarda gli investimenti 2018, si comunica che il relativo Decreto è stato già firmato dal precedente ministro dei trasporti Graziano Delrio e si trova al vaglio della Corte dei Conti, con uno stanziamento pari a 33,6 milioni di euro che, come per l’anno precedente, è stato così suddiviso:

  • 9,25 milioni di euro circa per l’acquisto di veicoli nuovi di fabbrica a trazione alternativa (metano CNG, LNG, ibridi ed elettrico);
  • 9,25 milioni di euro circa per gli acquisti di veicoli nuovi di fabbrica di categoria ecologica Euro 6 di massa complessiva a pieno carico superiore alle 11,5 tonnellate con contestuale radiazione per rottamazione di veicoli di pari massa;
  • 14 milioni di euro circa per l’acquisto di rimorchi e semirimorchi per il trasporto combinato marittimo e ferroviario;
  • 1 milioni di euro circa per i gruppi di 8 casse mobili con un portacasse.

In allegato riportiamo la tabella fornita dalla RAM (Rete Autostrade Mediterranee) responsabile della procedura di istruttoria degli investimenti dell'autotrasporto

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NEWS SERVIZI

Privacy e sicurezza dei dati: Trasfoservice offre alle aziende soluzioni di qualità in materia del nuovo Regolamento Europeo 2016/679

privacyIl nuovo Regolamento Europeo 2016/679 in materia di protezione dei dati personali ha mutato profondamente la normativa precedente e prevede che a partire dal 25 maggio 2018, le misure siano implementate in tutte le aziende che gestiscono dati relativi ai cittadini dell’Unione Europea, in qualsiasi Paese sia basata l’organizzazione.

L’inosservanza delle norme comporta gravi sanzioni, che possono arrivare fino al 4% del fatturato globale annuo dell’impresa.

Leggi tutto...

Geolocalizzazione e gestioni dati Cronotachigrafo, il Sistema Assotir offre risposte concrete alle esigenze degli autotrasportatori

geolocalizzazioneIl sistema Assotir è in grado di dare una efficace risposta alle esigenze di gestione della flotta automezzi con l’adozione di software e apparati, a costi di noleggio mensile, estremamente contenuti che permettono sia la geolocalizzazione che lo scarico e la gestione dei dati del cronotachigrafo.

Leggi tutto...

Capacità Professionale, Trasfoservice organizza un nuovo corso a partire dal prossimo 2 luglio 2018

logo trasfoTrasfoservice 2001 Srl a Socio Unico, società facente parte del Sistema Assotir, organizza un nuovo corso per ottenere l’idoneità professionale per svolgere il ruolo di Gestore dei Trasporti in tutte quelle imprese che operano sul mercato con un parco veicolare fino a 3,5 tonnellate.

Il corso, di 74 ore complessive, si svolgerà presso la nostra sede sita in Via Santa Caterina Albanese 8, 00173 Roma, a partire dal 2 luglio 2018.

Leggi tutto...

VITA ASSOCIATIVA E NEWS DAL TERRITORIO

Trasporti abusivi nella raccolta del pomodoro: nella trasmissione #Autotrasporti di Radio 24 interviene Giuseppe Camillo per parlare dell’azione intrapresa da Assotir Foggia al fine di contrastare il fenomeno

peppinoAndrà in onda su #Autotrasporti, trasmissione di Radio 24 condotta dal giornalista Andrea Ferro, lunedì 16 luglio 2018 ,l’intervista a Giuseppe Camillo, Presidente Provinciale di Assotir Foggia, nella quale illustrerà le problematiche connesse al trasporto abusivo durante la raccolta del pomodoro, tema questo molto caro alla nostra Associazione che ha da tempo intrapreso una battaglia seria e decisa per contrastare il fenomeno.

Leggi tutto...

Avezzano, Assotir non si ferma e dopo Milano inaugura anche la nuova sede provinciale de L’Aquila

assotir laquilaDomenica scorsa, 8 luglio 2018, dopo il successo dell’inaugurazione della nuova sede provinciale di Milano, Assotir ha replicato ed ha aperto le porte della nuova sede provinciale de L’Aquila situata ad Avezzano.

Alla cerimonia erano presenti il Presidente Nazionale, Anna Vita Manigrasso, il Segretario Generale, Claudio Donati, il Presidente provinciale de L’Aquila, Robertino Di Berardino e Angelo Pierleoni, il Presidente di Formabruzzo, l’Ente partner di Assotir per l’erogazione dei servizi rivolti alle imprese di autotrasporto locali.

Leggi tutto...

Call-Center Sistema Assotir

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero: 06 7221815


Registrati al sito

Registrati! Potrai così accedere alle sezioni riservate del sito e ricevere la newsletter di Assotir.
Find us on Facebook
Follow Us