Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • Incidente Borgo Panigale: dichiarazione del Segretario di Assotir, Claudio Donati

    Martedì, 07 Agosto 2018 13:32
  • Incentivi autotrasporto 2018, chiarimenti del MIT sulla incentivabilità dei veicoli CNG superiori...

    Venerdì, 03 Agosto 2018 13:12
  • Bielorussia – Russia: aggiornamento sul blocco del transito al confine bielorusso del 1° agosto...

    Venerdì, 03 Agosto 2018 12:43
  • Localizzazione dei veicoli aziendali tramite GPS: il Garante della privacy interviene in merito...

    Venerdì, 03 Agosto 2018 11:26
  • Tracciabilità del pagamento delle retribuzioni: l’INL chiarisce che ne sono esenti gli anticipi di...

    Venerdì, 03 Agosto 2018 09:58
  • Certificato medico di malattia online e visite fiscali: l’Inps ha pubblicato sul proprio sito...

    Giovedì, 02 Agosto 2018 17:32

Targa prova: la versione del MIT

on . Postato in News

targa provaNuova puntata sulla vicenda del contrasto tra diverse Amministrazioni ministeriali sull'utilizzo della targa prova e sul suo possibile utilizzo su veicoli già immatricolati, di cui abbiamo dato notizia alcuni giorni or sono,.

La Divisione 5 della D.G. MOT del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, dopo che altrettanto aveva fatto la D.C. Polstrada del Ministero dell'Interno ha espresso, con una Circolare del 30 maggio scorso, il proprio punto di vista sulla vicenda che, originata da una recente sentenza della Cassazione, vede una disparità pressoché totale di vedute tra i due Ministeri.

Mentre infatti il Ministero dei Trasporti appare assai più disposto a consentire l'utilizzo delle targhe prova a diverse fattispecie di utenti - quelli indicati dal D.P.R. 474 del 2001 e, soprattutto, dalla Circolare prot. n. 4699/M363 del 4 febbraio 2004[i] e invece il Ministero dell'Interno arroccato su una posizione di negativa, anche in considerazione della possibile assenza - nel caso di quei veicoli che, ancorchè immatricolati, siano nella disponibilità degli autosaloni per la successiva rivendita nel mercato dell'usato - della polizza assicurativa RCA.

Come abbiamo già avuto modo di sottolineare, la soluzione che le due Amministrazioni hanno infine scelto per dirimere la controversia interpretativa, è quella di rimettere la decisione al Consiglio di Stato.

Al quale, tuttavia, ciascuna parte non ha rinunciato a sottolineare, con le due Circolari, il proprio punto di vista.

 

Immaginebianca 

 

[i] estratto dalla Circolare prot. n. 4699/M363 del 4 febbraio 2004

2.1) Soggetti ai quali può essere rilasciata

L'autorizzazione per la circolazione di prova può essere rilasciata, ai sensi dell'art. 1, comma 1, lett. a), b), c) e d) del Regolamento:

-         alle fabbriche costruttrici di veicoli a motore e di rimorchi;

-         ai loro rappresentanti, concessionari, commissionari e agenti di vendita;

-         ai commercianti autorizzati di tali veicoli (indipendentemente dalla sussistenza o meno di un rapporto con le fabbriche costruttrici ed indipendentemente dalle modalità attraverso le quali l'attività di commercio viene esercitata, potendosi trattare anche di vendite "on line");

-         alle aziende che esercitano attività di trasferimento su strada di veicoli non ancora immatricolati da o verso aree di stoccaggio e per tragitti non superiori a 100 km;

-         agli Istituti universitari e agli Enti pubblici e privati di ricerca che conducono sperimentazioni su veicoli;

-         alle fabbriche costruttrici di carrozzerie e di pneumatici;

-         alle fabbriche costruttrici di sistemi o dispositivi d'equipaggiamento di veicoli a motore e di rimorchi, qualora l'applicazione di tali sistemi o dispositivi costituisca motivo di aggiornamento della carta di circolazione, ai sensi dell'articolo 236 del Regolamento di esecuzione del codice della strada (17);

-         ai loro rappresentanti, concessionari, commissionari e agenti di vendita;

-         ai commercianti autorizzati di veicoli allestiti con tali sistemi o dispositivi di equipaggiamento (indipendentemente dalla sussistenza o meno di un rapporto con le fabbriche costruttrici ed indipendentemente dalle modalità attraverso le quali l'attività di commercio viene esercitata, potendosi trattare anche di vendite "on line");

-         agli esercenti di officine di autoriparazione e di trasformazione, anche per proprio conto.

L'elencazione è tassativa e non ammette deroghe.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NEWS SERVIZI

Privacy e sicurezza dei dati: Trasfoservice offre alle aziende soluzioni di qualità in materia del nuovo Regolamento Europeo 2016/679

privacyIl nuovo Regolamento Europeo 2016/679 in materia di protezione dei dati personali ha mutato profondamente la normativa precedente e prevede che a partire dal 25 maggio 2018, le misure siano implementate in tutte le aziende che gestiscono dati relativi ai cittadini dell’Unione Europea, in qualsiasi Paese sia basata l’organizzazione.

L’inosservanza delle norme comporta gravi sanzioni, che possono arrivare fino al 4% del fatturato globale annuo dell’impresa.

Leggi tutto...

Geolocalizzazione e gestioni dati Cronotachigrafo, il Sistema Assotir offre risposte concrete alle esigenze degli autotrasportatori

geolocalizzazioneIl sistema Assotir è in grado di dare una efficace risposta alle esigenze di gestione della flotta automezzi con l’adozione di software e apparati, a costi di noleggio mensile, estremamente contenuti che permettono sia la geolocalizzazione che lo scarico e la gestione dei dati del cronotachigrafo.

Leggi tutto...

Capacità Professionale, Trasfoservice organizza un nuovo corso a partire dal prossimo 2 luglio 2018

logo trasfoTrasfoservice 2001 Srl a Socio Unico, società facente parte del Sistema Assotir, organizza un nuovo corso per ottenere l’idoneità professionale per svolgere il ruolo di Gestore dei Trasporti in tutte quelle imprese che operano sul mercato con un parco veicolare fino a 3,5 tonnellate.

Il corso, di 74 ore complessive, si svolgerà presso la nostra sede sita in Via Santa Caterina Albanese 8, 00173 Roma, a partire dal 2 luglio 2018.

Leggi tutto...

VITA ASSOCIATIVA E NEWS DAL TERRITORIO

Trasporti abusivi nella raccolta del pomodoro: nella trasmissione #Autotrasporti di Radio 24 interviene Giuseppe Camillo per parlare dell’azione intrapresa da Assotir Foggia al fine di contrastare il fenomeno

peppinoAndrà in onda su #Autotrasporti, trasmissione di Radio 24 condotta dal giornalista Andrea Ferro, lunedì 16 luglio 2018 ,l’intervista a Giuseppe Camillo, Presidente Provinciale di Assotir Foggia, nella quale illustrerà le problematiche connesse al trasporto abusivo durante la raccolta del pomodoro, tema questo molto caro alla nostra Associazione che ha da tempo intrapreso una battaglia seria e decisa per contrastare il fenomeno.

Leggi tutto...

Avezzano, Assotir non si ferma e dopo Milano inaugura anche la nuova sede provinciale de L’Aquila

assotir laquilaDomenica scorsa, 8 luglio 2018, dopo il successo dell’inaugurazione della nuova sede provinciale di Milano, Assotir ha replicato ed ha aperto le porte della nuova sede provinciale de L’Aquila situata ad Avezzano.

Alla cerimonia erano presenti il Presidente Nazionale, Anna Vita Manigrasso, il Segretario Generale, Claudio Donati, il Presidente provinciale de L’Aquila, Robertino Di Berardino e Angelo Pierleoni, il Presidente di Formabruzzo, l’Ente partner di Assotir per l’erogazione dei servizi rivolti alle imprese di autotrasporto locali.

Leggi tutto...

Call-Center Sistema Assotir

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero: 06 7221815


Registrati al sito

Registrati! Potrai così accedere alle sezioni riservate del sito e ricevere la newsletter di Assotir.
Find us on Facebook
Follow Us