Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • Trasporto rifiuti, arrivano nuovi aggiornamenti dei quiz relativi all’esame per ottenere il titolo...

    Giovedì, 19 Luglio 2018 12:32
  • Distacco internazionale e cabotaggio: fino all'adeguamento del software di Minlavoro non è...

    Mercoledì, 18 Luglio 2018 15:47
  • Incentivi all’autotrasporto 2018: pubblicati in G.U i decreti che permettono alle imprese...

    Martedì, 17 Luglio 2018 16:06
  • Deduzioni forfettarie e recupero del contributo al Sistema Sanitario Nazionale, pubblicati da MEF...

    Martedì, 17 Luglio 2018 11:03
  • Nuova Direttiva sul distacco intra-UE. Pubblicata in G.U. ma non si applica all'autotrasporto

    Lunedì, 16 Luglio 2018 16:09
  • Mit: disponibile la nuova edizione del Conto Nazionale delle Infrastrutture e dei Trasporti...

    Lunedì, 16 Luglio 2018 15:23

Germania, i mezzi pesanti dovranno pagare il pedaggio per tutte le strade statali a partire dal 1° luglio 2018

on . Postato in News

germaniaCi giunge notizia dagli amici dell’UETR (sigla sindacale che raggruppa le Associazioni delle piccole e medie imprese dell’autotrasporto europee e di cui Assotir ne fa parte) che dal prossimo 1° luglio 2018 i mezzi pesanti che vorranno viaggiare in tutte le strade statali della Germania dovranno pagare il relativo pedaggio.

Questa novità è il frutto dell’entrata in vigore del quarto emendamento del Federal Tunk Road Toll Act tedesco, del 31 marzo scorso, che pone come obiettivo al Paese teutonico il miglioramento della rete stradale e autostradale, al fine di garantire infrastrutture più sicure e moderne.

Il governo tedesco ha stimato che dagli attuali 15.000 chilometri di strade statali e autostrade a pagamento si passerà in poco tempo ai 40.000 chilometri, il tutto incaricando la società Toll Collect di porre le basi tecniche del programma di espansione pedaggi.

Ricordiamo che le aziende che sono registrate con Toll Collect e i cui camion sono già dotati di unità di bordo (OBU) non dovranno effettuare interventi dovuti all’espansione della rete dei pedaggi; ciò significa che, già da oggi, le stesse imprese godono di unità di bordo pronte a confrontarsi con l’estensione della tariffazione a pedaggio sulle strade statali tedesche.

Per le aziende, invece, che si recheranno per la prima volta in Germania a partire dal luglio 2018, Toll Collect invita a pagare il pedaggio tramite l’accesso automatico effettuato con unità di bordo; le stesse aziende, per rendere operativa l’OBU, dovranno registrarsi online al portale clienti di Toll Collect e poi installare una OBU.

Vale la pena ricordare anche, che le unità di bordo verranno preparate gradualmente al pagamento del pedaggio su tutte le strade nazionali; questo comporterà che né le imprese di trasporto, né tanto meno i conducenti dovranno materialmente fare nulla a bordo del veicolo.

Nell’immediato futuro, durante il viaggio infatti, l’OBU mostrerà il numero di assi del mezzo e il relativo peso a seconda che il veicolo sia inferiore, pari o superiore alle 7,5 ton. Tutte le OBU dovrebbero passare poi alla nuova schermata entro la primavera del 2018.

Infine, dovendo attendere la conclusione dei lavori di installazione dei nuovi terminali per il pagamento dei pedaggi sia a livello nazionale ma anche in prossimità dei confini tedeschi, sarà possibile pagare il contributo anche attraverso i vecchi terminal, ovviamente nei luoghi dove non siano state installate ancora le nuove unità.

Tutto ciò comporterà che fino al maggio 2018 le rotte registrate, tramite la vecchia procedura di accesso manuale, potranno essere annullate solo tramite i vecchi terminali di pedaggio, così come per le rotte in cui è stato utilizzato il nuovo metodo sarà possibile cancellare un percorso solo tramite nuovi terminali o tramite un nuovo accesso online.

Per ulteriori chiarimenti riportiamo di seguito il link al sito tedesco della Toll Collect:

https://www.tollcollect.de/en/toll_collect/rund_um_die_maut/mautausweitung_2018/mautausweitung_2018.html

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NEWS SERVIZI

Privacy e sicurezza dei dati: Trasfoservice offre alle aziende soluzioni di qualità in materia del nuovo Regolamento Europeo 2016/679

privacyIl nuovo Regolamento Europeo 2016/679 in materia di protezione dei dati personali ha mutato profondamente la normativa precedente e prevede che a partire dal 25 maggio 2018, le misure siano implementate in tutte le aziende che gestiscono dati relativi ai cittadini dell’Unione Europea, in qualsiasi Paese sia basata l’organizzazione.

L’inosservanza delle norme comporta gravi sanzioni, che possono arrivare fino al 4% del fatturato globale annuo dell’impresa.

Leggi tutto...

Geolocalizzazione e gestioni dati Cronotachigrafo, il Sistema Assotir offre risposte concrete alle esigenze degli autotrasportatori

geolocalizzazioneIl sistema Assotir è in grado di dare una efficace risposta alle esigenze di gestione della flotta automezzi con l’adozione di software e apparati, a costi di noleggio mensile, estremamente contenuti che permettono sia la geolocalizzazione che lo scarico e la gestione dei dati del cronotachigrafo.

Leggi tutto...

Capacità Professionale, Trasfoservice organizza un nuovo corso a partire dal prossimo 2 luglio 2018

logo trasfoTrasfoservice 2001 Srl a Socio Unico, società facente parte del Sistema Assotir, organizza un nuovo corso per ottenere l’idoneità professionale per svolgere il ruolo di Gestore dei Trasporti in tutte quelle imprese che operano sul mercato con un parco veicolare fino a 3,5 tonnellate.

Il corso, di 74 ore complessive, si svolgerà presso la nostra sede sita in Via Santa Caterina Albanese 8, 00173 Roma, a partire dal 2 luglio 2018.

Leggi tutto...

VITA ASSOCIATIVA E NEWS DAL TERRITORIO

Trasporti abusivi nella raccolta del pomodoro: nella trasmissione #Autotrasporti di Radio 24 interviene Giuseppe Camillo per parlare dell’azione intrapresa da Assotir Foggia al fine di contrastare il fenomeno

peppinoAndrà in onda su #Autotrasporti, trasmissione di Radio 24 condotta dal giornalista Andrea Ferro, lunedì 16 luglio 2018 ,l’intervista a Giuseppe Camillo, Presidente Provinciale di Assotir Foggia, nella quale illustrerà le problematiche connesse al trasporto abusivo durante la raccolta del pomodoro, tema questo molto caro alla nostra Associazione che ha da tempo intrapreso una battaglia seria e decisa per contrastare il fenomeno.

Leggi tutto...

Avezzano, Assotir non si ferma e dopo Milano inaugura anche la nuova sede provinciale de L’Aquila

assotir laquilaDomenica scorsa, 8 luglio 2018, dopo il successo dell’inaugurazione della nuova sede provinciale di Milano, Assotir ha replicato ed ha aperto le porte della nuova sede provinciale de L’Aquila situata ad Avezzano.

Alla cerimonia erano presenti il Presidente Nazionale, Anna Vita Manigrasso, il Segretario Generale, Claudio Donati, il Presidente provinciale de L’Aquila, Robertino Di Berardino e Angelo Pierleoni, il Presidente di Formabruzzo, l’Ente partner di Assotir per l’erogazione dei servizi rivolti alle imprese di autotrasporto locali.

Leggi tutto...

Call-Center Sistema Assotir

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero: 06 7221815


Registrati al sito

Registrati! Potrai così accedere alle sezioni riservate del sito e ricevere la newsletter di Assotir.
Find us on Facebook
Follow Us