Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • Incidente Borgo Panigale: dichiarazione del Segretario di Assotir, Claudio Donati

    Martedì, 07 Agosto 2018 13:32
  • Incentivi autotrasporto 2018, chiarimenti del MIT sulla incentivabilità dei veicoli CNG superiori...

    Venerdì, 03 Agosto 2018 13:12
  • Bielorussia – Russia: aggiornamento sul blocco del transito al confine bielorusso del 1° agosto...

    Venerdì, 03 Agosto 2018 12:43
  • Localizzazione dei veicoli aziendali tramite GPS: il Garante della privacy interviene in merito...

    Venerdì, 03 Agosto 2018 11:26
  • Tracciabilità del pagamento delle retribuzioni: l’INL chiarisce che ne sono esenti gli anticipi di...

    Venerdì, 03 Agosto 2018 09:58
  • Certificato medico di malattia online e visite fiscali: l’Inps ha pubblicato sul proprio sito...

    Giovedì, 02 Agosto 2018 17:32

UETR: nell'Assemblea di Parigi, completato l'assetto dell'Unione, l'attenzione si è rivolta al dibattito UE sul Pacchetto Mobilità

on . Postato in News

18 03 16 Parigi UETRIl 16 marzo scorso, a Parigi, ospiti dei colleghi di UNOSTRA, i rappresentanti delle Associazioni europee della piccola e media impresa del trasporto stradale aderenti all'UETR, hanno tenuto una riunione del Consiglio di Amministrazione e, a seguire, l’Assemblea Generale dell’Unione.

Per ASSOTIR erano presenti il Segretario Generale, Claudio DONATI e Mauro Sarrecchia.

All’ordine del giorno delle due riunioni, dopo che nel dicembre scorso, l’UETR aveva provveduto all’elezione del suo nuovo Presidente nella persona di Julio Villaescusa, storico dirigente della FENADISMER, vi era l’elezione dei Vicepresidenti.

L’Assemblea, augurandosi di poter presto allargare tali cariche anche ai rappresentanti della nuova Europa ha provveduto ad eleggere quali Vicepresidenti, M.me Sandrine Bachy, Presidente della francese UNOSTRA e Amedeo Genedani, Presidente di Confartigianato Trasporti.

Julio Villaescusa, Presidente di UETR,  nel congratularsi con i neo Vicepresidenti, ha confermato che, in ossequio alla missione dell’UETR ed alla sua volontà di rappresentare sempre più e meglio l’insieme delle realtà associative dell’autotrasporto europeo, si opererà per favorire l’impegno dei rappresentanti delle realtà della nuova Europa e che ciò potrà tradursi nell’ingresso, tra i Vicepresidenti, anche di altri colleghi che dalle Associazioni dell’Est Europeo potranno essere espressione..

Altra questione affrontata, è quella della provvista delle risorse che consentano di realizzare l’ambizioso piano di espansione presentato dal Segretario Generale, Marco Digioia.

Tutti d’accordo per esplorare ogni possibile forma di recupero di risorse – dalla sperimentazione di occasioni di servizio per gli associati, anche in collaborazione con Organismi specializzati, alla candidatura dell’UETR ad intercettare risorse provenienti dall’UE per studi e ricerche; ad, infine, accelerare sull’allargamento delle adesioni ed a una revisione dei meccanismi di fissazione delle quote annuali – la discussione è infine stata conclusa con l’impregno che entro giugno 2018 la Presidenza e la Segreteria Generale presenteranno un piano organico su cui chiedere il consenso delle Associazioni partecipanti all’UETR

Svolte questi importanti passaggi procedurali, la riunione è proseguita, affrontando una serie rilevante di questioni che oggi sono all’ordine del giorno dell’Unione Europea e dalla cui soluzione dipenderà una buona parte del destino delle imprese di autotrasporto europee.

In particolare, è stata affrontata l'analisi dei progressi realizzati nella discussione istituzionale sui “Pacchetti mobilità” presentati nei mesi scorsi dalla Commissione Europea.

In particolare si è discusso dell’andamento della discussione parlamentare sulla riforma dell’accesso al mercato ed alla professione, sulla modifica delle normative in tema di tempi di guida e riposo, ivi inclusa l’introduzione dei nuovi tachigrafi “intelligenti”; sulle modalità di introduzione delle eurovignette con la collegata questione del calcolo dei “costi esterni” determinati dalle diverse modalità di trasporto; sulla questione, infine, del cosiddetto “dumping sociale e sulla non ancora definita riforma della normativa relative ai lavoratori mobili, quando distaccati in altri Paesi.

Stella polare del dibattito è la volontà di tutti i membri dell’UETR che le piccole e medie imprese europee di trasporto su strada possano continuare a svilupparsi, basandosi su regolamenti e norme che non sostengano un liberalismo più assoluto di una camicia di forza.

Le differenze culturali, sociali ed economiche devono essere ridotte al fine di creare uno status di operatore stradale europeo unico e, fintanto che quell’obiettivo non sia stato raggiunto occorre evitare che tali differenze possano alimentare diffidenze e atteggiamenti di repulsione contro l’idea stessa di Europa Unita

Si è anche affrontato il caso europeo delle iniziative che, da più parti sono state avviate, per recuperare quanto ingiustamente sottratto ai trasportatori dal cartello dei costruttori di camion recentemente condannato dalla giustizia europea.

Il caso e le iniziative dei diversi Paesi sono seguite da vicino dall'UETR che cerca di mettere a fattor comune le esperienze ed il contributo di ciascuna Associazione e di ciascun Paese membro. L'UETR, che fino ad ora ha lasciato che fossero i diversi Paesi ad operare contro il cartello per il recupero del maltolto, si riserva tuttavia la possibilità di un'azione specifica, anche se ritiene che possano avere migliore successo i coordinamenti tra imprese che già si stanno delineando e che potranno contare su lawiers e fondi specializzati nelle iniziative antitrust.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NEWS SERVIZI

Privacy e sicurezza dei dati: Trasfoservice offre alle aziende soluzioni di qualità in materia del nuovo Regolamento Europeo 2016/679

privacyIl nuovo Regolamento Europeo 2016/679 in materia di protezione dei dati personali ha mutato profondamente la normativa precedente e prevede che a partire dal 25 maggio 2018, le misure siano implementate in tutte le aziende che gestiscono dati relativi ai cittadini dell’Unione Europea, in qualsiasi Paese sia basata l’organizzazione.

L’inosservanza delle norme comporta gravi sanzioni, che possono arrivare fino al 4% del fatturato globale annuo dell’impresa.

Leggi tutto...

Geolocalizzazione e gestioni dati Cronotachigrafo, il Sistema Assotir offre risposte concrete alle esigenze degli autotrasportatori

geolocalizzazioneIl sistema Assotir è in grado di dare una efficace risposta alle esigenze di gestione della flotta automezzi con l’adozione di software e apparati, a costi di noleggio mensile, estremamente contenuti che permettono sia la geolocalizzazione che lo scarico e la gestione dei dati del cronotachigrafo.

Leggi tutto...

Capacità Professionale, Trasfoservice organizza un nuovo corso a partire dal prossimo 2 luglio 2018

logo trasfoTrasfoservice 2001 Srl a Socio Unico, società facente parte del Sistema Assotir, organizza un nuovo corso per ottenere l’idoneità professionale per svolgere il ruolo di Gestore dei Trasporti in tutte quelle imprese che operano sul mercato con un parco veicolare fino a 3,5 tonnellate.

Il corso, di 74 ore complessive, si svolgerà presso la nostra sede sita in Via Santa Caterina Albanese 8, 00173 Roma, a partire dal 2 luglio 2018.

Leggi tutto...

VITA ASSOCIATIVA E NEWS DAL TERRITORIO

Trasporti abusivi nella raccolta del pomodoro: nella trasmissione #Autotrasporti di Radio 24 interviene Giuseppe Camillo per parlare dell’azione intrapresa da Assotir Foggia al fine di contrastare il fenomeno

peppinoAndrà in onda su #Autotrasporti, trasmissione di Radio 24 condotta dal giornalista Andrea Ferro, lunedì 16 luglio 2018 ,l’intervista a Giuseppe Camillo, Presidente Provinciale di Assotir Foggia, nella quale illustrerà le problematiche connesse al trasporto abusivo durante la raccolta del pomodoro, tema questo molto caro alla nostra Associazione che ha da tempo intrapreso una battaglia seria e decisa per contrastare il fenomeno.

Leggi tutto...

Avezzano, Assotir non si ferma e dopo Milano inaugura anche la nuova sede provinciale de L’Aquila

assotir laquilaDomenica scorsa, 8 luglio 2018, dopo il successo dell’inaugurazione della nuova sede provinciale di Milano, Assotir ha replicato ed ha aperto le porte della nuova sede provinciale de L’Aquila situata ad Avezzano.

Alla cerimonia erano presenti il Presidente Nazionale, Anna Vita Manigrasso, il Segretario Generale, Claudio Donati, il Presidente provinciale de L’Aquila, Robertino Di Berardino e Angelo Pierleoni, il Presidente di Formabruzzo, l’Ente partner di Assotir per l’erogazione dei servizi rivolti alle imprese di autotrasporto locali.

Leggi tutto...

Call-Center Sistema Assotir

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero: 06 7221815


Registrati al sito

Registrati! Potrai così accedere alle sezioni riservate del sito e ricevere la newsletter di Assotir.
Find us on Facebook
Follow Us