Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • Divieti di Circolazione: il Consiglio di Stato riconosce alle Prefetture autonomia di giudizio...

    Venerdì, 21 Settembre 2018 17:44
  • Privacy: dal 19 settembre scorso è entrato in vigore il DLgs riguardante la protezione dei dati...

    Giovedì, 20 Settembre 2018 18:05
  • Manifestazione dei sindaci di Lazio e Abruzzo davanti al MIT: anche Assotir presente per dire...

    Mercoledì, 19 Settembre 2018 15:50
  • Distacco dei lavoratori: la Corte di Giustizia Europea emana una sentenza in merito alla validità...

    Venerdì, 14 Settembre 2018 16:19
  • Ricorsi nei casi di sospensione e revoca della patente per carenze psicofisiche: una nota del MIT...

    Venerdì, 14 Settembre 2018 13:41
  • Bando ISI 2017, pubblicati sul sito web dell’INAL gli elenchi definitivi delle domande inoltrate

    Lunedì, 10 Settembre 2018 10:53

UNATRAS, Programma per lo sviluppo e la competitività delle imprese di autotrasporto

on . Postato in News

unatras per sito

 sigle unatras

POSIZIONE UNATRAS (Unione Nazionale Associazioni Autotrasporto)

 

1.  PACCHETTO MOBILITA’ UE – ROAD ALLIANCE

Alla luce del pacchetto di proposte legislative presentate dalla Commissione Europea ed attualmente in discussione al Parlamento, è necessario che l’Italia mantenga una posizione netta di contrasto alla concorrenza sleale ed al dumping sociale, facendo leva sull’alleanza con gli altri Paesi firmatari della Road Alliance. A tal fine occorre:

  • Omogeneizzare i trattamenti economici, sociali e normativi dei lavoratori e dei costi a carico delle imprese di autotrasporto dei diversi Paesi UE.
  • Contrastare ogni ipotesi di ulteriore liberalizzazione del cabotaggio stradale.
  • Estendere la normativa sul distacco transnazionale ai trasporti internazionali da e per l’Italia effettuati dalle imprese estere.
  • Implementare un sistema nazionale di controlli mirati sui vettori stradali soprattutto esteri che concorrono slealmente eludendo le normative sociali, da effettuare attraverso strumenti tecnologici avanzati quali l’e-CMR e big data (telepass, tutor, dogane) a tutela dell’economia e delle imprese italiane.
  • Smart Roads: sviluppare e sperimentare attraverso un pieno coinvolgimento delle imprese di autotrasporto

 

2. REGOLARITA’ DEL MERCATO – SEMPLIFICAZIONE BUROCRATICA Considerato che un mercato regolare è interesse dell’economia nazionale e del consumatore finale, occorre:

  • Garantire l’effettiva funzionalità del Portale Regolarità Albo che assicura la netta evidenza delle imprese irregolari per l’affidamento dei servizi di trasporto, rimuovendo gli ostacoli ancora presenti al pieno e continuativo scambio di dati tra l’Albo ed i soggetti che detengono le informazioni utili alla verifica costante della regolarità contributiva, amministrativa e tecnico-operativa degli autotrasportatori.
  • Realizzare una razionalizzazione normativa del settore intervenendo su: riforma del Codice della Strada (fallita in questa legislatura), revisione del calendario dei divieti di circolazione per i mezzi pesanti, attivazione delle deroghe nazionali al 561/2006, semplificazione procedure per accesso alla professione ed al mercato, revisione della disciplina sui trasporti eccezionali.
  • Rafforzare il contrasto alle cooperative spurie che determinano esclusivamente un abbattimento selvaggio dei costi del servizio di trasporto, attraverso il ripristino del concetto di mutualità proprio della cooperazione;
  • Dare piena operatività agli uffici della motorizzazione civile, rendere definitiva l’integrazione tra Motorizzazione e Pubblico Registro Automobilistico(PRA) per evitare duplicazione di costi e procedure, affidamento dei processi di revisione dei mezzi pesanti anche agli operatori privati abilitati, assicurando sempre la funzione di controllo pubblica.
  • Introdurre uno strumento di periodica indicazione dei livelli di costi di riferimento sia ai committenti che ai vettori, ad opera della Pubblica Amministrazione, per la esecuzione dei servizi di trasporto a tutela della regolarità, sicurezza e leale concorrenza del mercato.
  • Individuare procedure certe che rendano effettivo il rispetto della norma sui tempi di pagamento del trasporto da parte del committente.
  • Valorizzare il contratto scritto quale strumento utile a garantire la pari dignità delle parti.

3.      GOVERNANCE DEL SETTORE

La recente istituzione del Partenariato della Logistica e dei Trasporti, quale nuova struttura all’interno del Ministero, risulta avulsa da una riforma complessiva della governance del settore. Si ritiene pertanto opportuno:

  • Rafforzare il ruolo del Comitato centrale dell’Albo quale vera espressione degli interessi dell’autotrasporto e ripristinare la Consulta generale dei Trasporti e della Logistica quale sede di discussione degli indirizzi strategici del settore con piena rappresentatività e capacità di sintesi delle esigenze delle diverse modalità di trasporto.

4.      FONDI STRUTTURALI PER L’AUTOTRASPORTO

Per assicurare il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo del settore e contenimento del divario con i costi di gestione delle imprese estere occorre:

  • Evitare qualsiasi taglio alle misure attuali quali: il rimborso accise sul gasolio, la riduzione compensata dei pedaggi autostradali e le deduzioni forfetarie per le spese non documentate, vitali per le imprese di piccole dimensione.
  • Garantire le risorse strutturali adeguate confermando lo stanziamento di 250 milioni euro annui.
  • Incentivare fortemente il rinnovo del parco veicolare circolante per adeguarlo ai migliori standard di sostenibilità ambientale ed innovazione tecnologica (Euro VI e trazioni  alternative), attraverso le seguenti misure:                                                                                    
    • conferma Super/Iperammortamento,
    • rifinanziamento Nuova Sabatini e Fondo di Garanzia - Sezione Speciale Autotrasporto,
    • introduzione di incentivi aggiuntivi per la rottamazione dei veicoli obsoleti. 
  • Incentivare il trasporto combinato e verificare risorse/incentivi all’intermodalità Ferrobonus – Marebonus (valutazione su utilizzo ed  efficacia della misura)
  • In tema di uso delle infrastrutture verificare la corretta applicazione dei contratti di concessione in ragione degli investimenti eseguiti coinvolgendo anche le associazioni di categoria dell’autotrasporto e garantire che gli introiti derivanti dalle tariffazioni autostradali siano reinvestiti nello stesso settore che li ha generati.

5. BUONA OCCUPAZIONE E RICAMBIO GENERAZIONALE AUTISTI

Per far fronte alla penuria di autisti nel settore e garantire linfa giovane al settore che richiede preparazione, buona salute e competenze tecnologiche alla guida dei veicoli moderni occorre:

  • Incentivare programmi formativi e di inserimento lavorativo per giovani autisti nell’autotrasporto, come quello finanziato dall’Albo Autotrasporto nel 2017.
  • Riconoscere quale lavoro usurante quello effettuato da autisti dipendenti e conducenti artigiani di veicoli pesanti.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NEWS SERVIZI

Privacy e sicurezza dei dati: Trasfoservice offre alle aziende soluzioni di qualità in materia del nuovo Regolamento Europeo 2016/679

privacyIl nuovo Regolamento Europeo 2016/679 in materia di protezione dei dati personali ha mutato profondamente la normativa precedente e prevede che a partire dal 25 maggio 2018, le misure siano implementate in tutte le aziende che gestiscono dati relativi ai cittadini dell’Unione Europea, in qualsiasi Paese sia basata l’organizzazione.

L’inosservanza delle norme comporta gravi sanzioni, che possono arrivare fino al 4% del fatturato globale annuo dell’impresa.

Leggi tutto...

Geolocalizzazione e gestioni dati Cronotachigrafo, il Sistema Assotir offre risposte concrete alle esigenze degli autotrasportatori

geolocalizzazioneIl sistema Assotir è in grado di dare una efficace risposta alle esigenze di gestione della flotta automezzi con l’adozione di software e apparati, a costi di noleggio mensile, estremamente contenuti che permettono sia la geolocalizzazione che lo scarico e la gestione dei dati del cronotachigrafo.

Leggi tutto...

Capacità Professionale, Trasfoservice organizza un nuovo corso a partire dal prossimo 2 luglio 2018

logo trasfoTrasfoservice 2001 Srl a Socio Unico, società facente parte del Sistema Assotir, organizza un nuovo corso per ottenere l’idoneità professionale per svolgere il ruolo di Gestore dei Trasporti in tutte quelle imprese che operano sul mercato con un parco veicolare fino a 3,5 tonnellate.

Il corso, di 74 ore complessive, si svolgerà presso la nostra sede sita in Via Santa Caterina Albanese 8, 00173 Roma, a partire dal 2 luglio 2018.

Leggi tutto...

VITA ASSOCIATIVA E NEWS DAL TERRITORIO

Trasporti abusivi nella raccolta del pomodoro: nella trasmissione #Autotrasporti di Radio 24 interviene Giuseppe Camillo per parlare dell’azione intrapresa da Assotir Foggia al fine di contrastare il fenomeno

peppinoAndrà in onda su #Autotrasporti, trasmissione di Radio 24 condotta dal giornalista Andrea Ferro, lunedì 16 luglio 2018 ,l’intervista a Giuseppe Camillo, Presidente Provinciale di Assotir Foggia, nella quale illustrerà le problematiche connesse al trasporto abusivo durante la raccolta del pomodoro, tema questo molto caro alla nostra Associazione che ha da tempo intrapreso una battaglia seria e decisa per contrastare il fenomeno.

Leggi tutto...

Avezzano, Assotir non si ferma e dopo Milano inaugura anche la nuova sede provinciale de L’Aquila

assotir laquilaDomenica scorsa, 8 luglio 2018, dopo il successo dell’inaugurazione della nuova sede provinciale di Milano, Assotir ha replicato ed ha aperto le porte della nuova sede provinciale de L’Aquila situata ad Avezzano.

Alla cerimonia erano presenti il Presidente Nazionale, Anna Vita Manigrasso, il Segretario Generale, Claudio Donati, il Presidente provinciale de L’Aquila, Robertino Di Berardino e Angelo Pierleoni, il Presidente di Formabruzzo, l’Ente partner di Assotir per l’erogazione dei servizi rivolti alle imprese di autotrasporto locali.

Leggi tutto...

Call-Center Sistema Assotir

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero: 06 7221815


Registrati al sito

Registrati! Potrai così accedere alle sezioni riservate del sito e ricevere la newsletter di Assotir.
Find us on Facebook
Follow Us