Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • Serbatoietti senza autorizzazione comunale e recupero accise: le Dogane chiudono la vicenda

    Giovedì, 19 Aprile 2018 18:24
  • Omesso versamento dei contributi. Nuova precisazione INL sui casi in cui l'"omissione rilevante"...

    Mercoledì, 18 Aprile 2018 13:29
  • Costi di riferimento: il MIT pubblica quelli per aprile 2018, basati sul costo del gasolio di...

    Mercoledì, 18 Aprile 2018 12:40
  • Caro-pedaggi, giovedì 19 aprile confronto tra associazioni del trasporto e parlamentari abruzzesi

    Mercoledì, 18 Aprile 2018 11:51
  • Pesatura dei container: il Comandante Generale delle Capitanerie di Porto, con un decreto, detta...

    Venerdì, 13 Aprile 2018 11:16
  • UNATRAS: No alle chiusure del Brennero. Immediata pubblicazione dei valori di riferimento dei...

    Mercoledì, 11 Aprile 2018 19:04

Il posto di ASSOTIR è nel Comitato Centrale dell'Albo dell'autotrasporto. Lo ha ribadito ieri, per l'ennesima volta, il Consiglio di Stato

on . Postato in News

ASSOTIR LOGO 2017"Ci deve pur essere un Giudice a Berlino", diceva tra sé quel mugnaio di Postdam che, di fronte all'impossibilità di ottenere giustizia nei tribunali locali, decise di rivolgersi a quello della Capitale prussiana per veder riconosciuti i suoi giusti diritti che un nobile locale aveva messo più volte in discussione.

E che un giudice nella Capitale dovesse pur esserci, in grado di tutelare i giusti diritti di ASSOTIR, lo aveva ben presente anche Anna Vita Manigrasso, Presidente nazionale dell'Associazione, firmando il ricorso che ha portato ieri il Consiglio di Stato a sospendere la decisione assunta nei mesi scorsi dal TAR del Lazio ed a ribadire, per l'ennesima volta, il diritto di ASSOTIR a continuare nell'azione di tutela delle imprese di autotrasporto svolta, con i propri rappresentanti, in seno al Comitato Centrale per l'Albo Nazionale dell'Autotrasporto.

 

Che peraltro questo fosse un giusto diritto dell'Associazione costruito in oltre dieci anni di iniziative a favore della categoria, sono stati in pochi a metterlo davvero in dubbio.

Non lo hanno certo messo in dubbio, ovviamente, gli amici di Conftrasporto e dell'UNATRAS; ma neppure i rapprentanti delle altre Associazioni datoriali dell' autotrasporto con cui ASSOTIR, in questi mesi, ha condiviso le responsabilità di dare tutela e voce alle imprese italiane del settore in complesse e difficili vicende che hanno costretto non soltanto le PMI, ma l'insieme delle imprese del settore a difendere il diritto dell'autotrasporto italiano a recuperare le condizioni in grado di consentirgli di combattere - ad armi pari - la sfida dell'integrazione del mercato del trasporto europeo.

Di fronte ad un Pacchetto Europeo che rischia di indeblire ulteriormente i sistemi imprenditoriali del vecchio Continente nei confronti dell'aggressività dei nuovi membri della UE, forti di una differenza di costi di gestione che finisce per caratterizzare come dumping sociale la loro volontà di espandere la propria presenza sui mercati dei Paesi occidentali dell'Unione, ASSOTIR ha lavorato insieme agli amici di CNA FITA e Confartigianato Trasporti in seno all'UETR per giungere a far esprimere all'Associazione europea una posizione equilibrata e capace di garantire i diritti di tutti, vecchi e nuovi membri dell'Unione, sulla base di parametri di trasparenza, legalità e salvaguardia della sicurezza della circolazione e dei diritti dei lavoratori come di ogni addetto.

E fianco a fianco alla FIAP, alla FAI, all'UNITAI ed alle altre Associazioni del settore, Assotir ha svolto, con piena e pari dignità, il proprio ruolo per cercare di giungere - dopo mesi e mesi di trattative e momenti di acuta tensione, come quelli che si stanno vivendo proprio in queste ore a seguito dello scipoero indetto dalle OOSS dei lavoratori -  ad un soddisfacente rinnovo del CCNL, in cui il riconoscomento delle aspirazioni dei lavoratori si conighi con la possibilità per le aziende di sfruttare tutti i possibili strumenti rganizzativi ed economici per non risultare perdenti di fronte alla sempre più agguerrita concorrenza internazionale.

Ma il ruolo di ASSOTIR, a ben vedere, non è stato neppure messo in discussione dalle espressioni più avvertite del mondo istituzionale e della stessa Amministrazione che hanno imparato, nel corso di un confronto ultradecennale, ad apprezzare le posizioni responsabili e la tenacia con cui ASSOTIR svolge il proprio ruolo a difesa degli interessi non soltanto delle imprese associate, ma di tutto l'autotrasporto italiano.

Quella del Consiglio di Stato di ieri, quindi, la intendiamo come la presa d'atto di una realtà che nessuno dovrebbe porre ulteriormente in dubbio. Il Giudice di Berlino, che ha trovato casa nel magnifico Palazzo Spada di Roma, ha, speriamo deifnitivamente, chiuso una partita protrattasi sin troppo a lungo.

E invece c'è da tornare rapidamente a concentrarci su questioni assi più serie. Lo faremo già tra poche settimane, nel nostro III Congresso nazionale, che si terrà a Roma il prossimo 25 novembre. Sarà lì, come ci ricorda il Segretario Generale DONATI nel suo editoriale, che occorrerà sforzarci di indicare come e con quali argomenti, far fronte alle sfide che si parano davanti all'autotrasporto italiano e dare risposte alle esigenze - ad iniziare da quella di una giusta remunerazione della propria attività - che ci vengono ogni giorno, dal corpo vivo delle imprese italiane dell'autotrasporto che oggi, con l'autorevole avallo del Consiglio di Stato, abbiamo l'onore e l'onere di rappresentare.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NEWS SERVIZI

Movimentazione e stoccaggio delle merci: Consat propone ai propri soci consulenza tecnica per ottimizzare il rapporto efficienza/prezzo degli strumenti di lavoro

merciCome ormai è ben noto da tempo, la razionalizzazione delle merci all’interno delle imprese di trasporto sta assumendo un’importanza fondamentale per semplificare e rendere veloci i flussi di lavoro e aumentare la produttività.

Proprio per questo Consat, il Consorzio degli autotrasportatori facente parte del Sistema Assotir, ha pensato di fornire ai propri soci una consulenza che permetta di ottimizzare il rapporto efficienza/prezzo relativa agli strumenti di lavoro, realizzando una collaborazione con uno dei maggiori fornitori a livello internazionale di strumenti per la movimentazione del magazzino (scaffalature, carrelli, transpallet, ecc.)

Per conoscere le offerte di Consat è sufficiente contattare il numero +39 067222063 oppure mandare una mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Sicurezza nei luoghi di lavoro, Trasfoservice organizza un corso nelle giornate del 24 marzo e del 7 aprile

corso trasfo

Distacco dei lavoratori, CON.SA.T vi assiste anche per i viaggi in Finlandia

FINLAND BUTTONCome per Francia, Germania, Austria, Belgio e Spagna, anche per la Finlandia CON.SA.T propone ai propri soci l’utilizzo di una piattaforma web e l’assistenza necessaria alla gestione delle problematiche burocratiche relative al distacco dei lavoratori.

Mediante l’utilizzo di username e password, per l’utente sarà possibile gestire in tutta autonomia gli adempimenti del caso dato che, anche la Finlandia, ha recepito la direttiva europea 2014/67/UE sul distacco transnazionale dei lavoratori, la cosiddetta “Direttiva Enforcement”.

Leggi tutto...

VITA ASSOCIATIVA E NEWS DAL TERRITORIO

Porto di Civitavecchia: alle mancate risposte delle Istituzioni, le imprese di autotrasporto rispondono con il fermo dei servizi

camion in corteoCon un comunicato sottoscritto alla data del 14 marzo 2018 (il cui testo riportiamo in allegato nel quale sono elencate le richieste degli autotrasportatori), le imprese di autotrasporto del consorzio di Civitavecchia hanno deciso di attuare il fermo dei servizi ad oltranza, a causa dei gravi disagi che tutta la categoria sta vivendo, sia in relazione alla nuova area dedicata agli operatori portuali (di cui avevamo già parlato in una precedente news) sia per ciò che concerne l’assunzione di nuovi funzionari degli uffici doganali.

Proprio su quest’ultimo punto qualcosa sembra si stia finalmente muovendo, grazie anche all’incontro, dello scorso 21 febbraio, che Assotir riuscì ad ottenere con il Direttore dell’Agenzia delle Dogane, Dr. Giovanni Kessler.

Leggi tutto...

Porto di Civitavecchia, Loffarelli di Assotir denuncia: “Se l'AdSP non dovesse darci le risposte che cerchiamo riguardo alla nuova area dedicata agli operatori portuali, saremo pronti ad attuare uno nostra presa di posizione"

08Al porto di Civitavecchia, nonostante sia ormai tutto pronto da tempo per l’apertura di una nuova area dedicata agli operatori portuali (dotata peraltro di servizi igienici, docce, punto ristoro, spazi per operatori e piazzali adatti alle varie attività), la burocrazia, come molto spesso capita nel nostro Paese, impedisce ai possibili utenti di utilizzarla.

L’Autorità di Sistema Portuale del Tirreno Centro Settentrionale ha affermato di essersi attivata da tempo per chiudere l’iter burocratico-amministrativo ma, a Patrizio Loffarelli, presidente del Consorzio degli autotrasportatori di Civitavecchia, nonché rappresentate di Assotir al tavolo di partenariato dell’Adsp il quadro della situazione, visto anche quanto accaduto al porto di Genova, appare piuttosto chiaro e denuncia:”In Liguria, i trasportatori locali con i sindacati e insieme alle associazioni di categoria, a seguito di “minacce” sono riusciti a strappare un importante accordo con l’ente portuale per un’area dedicata agli operatori”.

Leggi tutto...

Call-Center Sistema Assotir

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero: 06 7221815


Registrati al sito

Registrati! Potrai così accedere alle sezioni riservate del sito e ricevere la newsletter di Assotir.

Richiesta informazioni

autorizzo al trattamento dei dati personali (d.lgs 196/03)
Inviami una copia
Find us on Facebook
Follow Us