Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • Trasporto rifiuti, arrivano nuovi aggiornamenti dei quiz relativi all’esame per ottenere il titolo...

    Giovedì, 19 Luglio 2018 12:32
  • Distacco internazionale e cabotaggio: fino all'adeguamento del software di Minlavoro non è...

    Mercoledì, 18 Luglio 2018 15:47
  • Incentivi all’autotrasporto 2018: pubblicati in G.U i decreti che permettono alle imprese...

    Martedì, 17 Luglio 2018 16:06
  • Deduzioni forfettarie e recupero del contributo al Sistema Sanitario Nazionale, pubblicati da MEF...

    Martedì, 17 Luglio 2018 11:03
  • Nuova Direttiva sul distacco intra-UE. Pubblicata in G.U. ma non si applica all'autotrasporto

    Lunedì, 16 Luglio 2018 16:09
  • Mit: disponibile la nuova edizione del Conto Nazionale delle Infrastrutture e dei Trasporti...

    Lunedì, 16 Luglio 2018 15:23

Licenza Comunitaria: il MIT aggiorna le procedure per il rilascio e la verifica antimafia

on . Postato in News

ministero delle infrastrutture e dei trasporti

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha aggiornato la modulistica e i modelli per le verifiche antimafia per richiedere il rilascio/rinnovo della licenza comunitaria e le relative copie conformi,.

In particolare, la D.G. TSI del Ministero, con la circolare 06/2017 del 6 giugno scorso, ha introdotto due nuovi modelli di richieste (allegati 1 e 2 della circolare stessa) e, nel contempo, ha aggiornato e integrato le precedenti istruzioni fornite dal MIT nella circolare 01/2011 e nella circolare 03/2012 le quali conservano piena validità per tutti gli aspetti che non sono stati modificati dall’ultima circolare ministeriale.

 

Tra le precisazioni contenute nell’ultima circolare del MIT va segnalato che:

  • La domanda per ottenere la licenza comunitaria deve essere redatta sul nuovo modello (allegato 1 della circolare MIT), disponibile anche in formato editabile nell’area normativa del sito istituzionale del Ministero.
  •  Insieme alla domanda, ai fini della verifica antimafia, l’impresa dovrà produrre i modelli di cui agli allegati 1 e 2 della circolare MIT 07/2017 (che sostituiscono gli stessi allegati presenti nella Circolare 01/2015) disponibile anch’essi in formato editabile nell’area normativa del sito del Ministero;

La presentazione della domanda di rilascio può avvenire tramite PEC, per posta o direttamente allo sportello della Direzione Generale trasporto stradale del Ministero.

In caso di richiesta di rinnovo della licenza comunitaria senza allegare l’originale, il rilascio della nuova licenza avverrà solamente dopo la scadenza del documento da rinnovare. Inoltre, parlando sempre di rinnovi, la domanda non potrà essere presentata prima di 60 giorni precedenti la data di scadenza della licenza;

Possono chiedere la licenza comunitaria tutte le imprese di autotrasporto:

  • Iscritte con lo status di “attiva” al REN e con lo status di “definitiva” all’Albo Nazionale degli autotrasportatori di cose per conto terzi;
  • che abbiano in disponibilità almeno un veicolo adibito al trasporto merci conto terzi di massa superiore alle 3,5 ton, rientrate nel campo di applicazione della licenza comunitaria.
  • Il gestore dei trasporti, invece, deve essere in possesso dell’attestato di idoneità professionale valido per il trasporto internazionale;

Il rilascio della licenza comunitaria è condizionato dall’esito negativo della verifica antimafia.

A tal proposito, qualora la risposta all’interrogazione antimafia inoltrata dal MIT alla Banca Dati Nazionale Antimafia del Ministero dell’Interno non pervenga entro 30 giorni, l’ufficio del MIT rilascerà la licenza comunitaria in via provvisoria sulla base delle autocertificazioni antimafia rese dagli interessati con il modello contenuto nell’allegato 2 della circolare 07/2017.

Il MIT ritirerà la licenza in caso di esito positivo dell’interrogazione antimafia, oppure qualora abbia avuto notizia di una comunicazione o di un’informazione interdittiva ai sensi del D.Lgs 159/2011 (Codice Antimafia);

La copia certificata conforme deve richiedersi all’UMC competente per territorio (per le imprese del Friuli Venezia Giulia, l’ufficio di riferimento è il CPA di Verona – sezione distaccata di Codroipo – Udine, Via Beano), utilizzando il nuovo modello di richiesta (allegato 2 della circolare 06/2017) ;

Le copie certificate possono essere chieste anche per i veicoli presi in locazione senza conducente, a condizione che l’impresa locataria esibisca copia registrata del contratto di locazione da cui risulti la data di scadenza. In questo caso, la scadenza della copia certificata coinciderà con quella della locazione del veicolo, sempre e comunque entro e non oltre la durata della licenza originale;

La circolare 06/2017 ammette il rilascio della copia conforme anche per i veicoli presi in locazione senza conducente da un soggetto che, a sua volta, li aveva ottenuti in leasing finanziario. Infatti, il Ministero presuppone che la cessione del veicolo in locazione senza conducente sia stata autorizzata, a monte, dal proprietario che lo aveva concesso in leasing in virtù di una clausola inserita nel medesimo contratto di leasing o successivamente. Pertanto l’ufficio della motorizzazione civile che rilascia la copia conforme non dovrà richiedere alcun nulla osta alla società di leasing finanziario o la produzione di copia del contratto, stante l’indicazione degli estremi della registrazione;

  • Nello spazio “Osservazioni particolari” delle copie certificate conformi, richieste per veicoli immatricolati con riferimento ad una sede secondaria dell’impresa di autotrasporto, sono annotati i dati relativi alla predetta sede secondaria presenti anche nella carta di circolazione del veicolo;
  • Infine, qualora il parco veicolare dell’impresa risultasse inferiore alle copie conformi in possesso dell’impresa, quest’ultima dovrà restituire le copie in eccesso all’UMC  competente per i rilasci. Lo stesso dicasi in caso di cessazione dell’attività di trasporto o di ritiro della licenza comunitaria, per cui la restituzione riguarderà tutte le copie certificate intestate all’impresa di trasporto.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NEWS SERVIZI

Privacy e sicurezza dei dati: Trasfoservice offre alle aziende soluzioni di qualità in materia del nuovo Regolamento Europeo 2016/679

privacyIl nuovo Regolamento Europeo 2016/679 in materia di protezione dei dati personali ha mutato profondamente la normativa precedente e prevede che a partire dal 25 maggio 2018, le misure siano implementate in tutte le aziende che gestiscono dati relativi ai cittadini dell’Unione Europea, in qualsiasi Paese sia basata l’organizzazione.

L’inosservanza delle norme comporta gravi sanzioni, che possono arrivare fino al 4% del fatturato globale annuo dell’impresa.

Leggi tutto...

Geolocalizzazione e gestioni dati Cronotachigrafo, il Sistema Assotir offre risposte concrete alle esigenze degli autotrasportatori

geolocalizzazioneIl sistema Assotir è in grado di dare una efficace risposta alle esigenze di gestione della flotta automezzi con l’adozione di software e apparati, a costi di noleggio mensile, estremamente contenuti che permettono sia la geolocalizzazione che lo scarico e la gestione dei dati del cronotachigrafo.

Leggi tutto...

Capacità Professionale, Trasfoservice organizza un nuovo corso a partire dal prossimo 2 luglio 2018

logo trasfoTrasfoservice 2001 Srl a Socio Unico, società facente parte del Sistema Assotir, organizza un nuovo corso per ottenere l’idoneità professionale per svolgere il ruolo di Gestore dei Trasporti in tutte quelle imprese che operano sul mercato con un parco veicolare fino a 3,5 tonnellate.

Il corso, di 74 ore complessive, si svolgerà presso la nostra sede sita in Via Santa Caterina Albanese 8, 00173 Roma, a partire dal 2 luglio 2018.

Leggi tutto...

VITA ASSOCIATIVA E NEWS DAL TERRITORIO

Trasporti abusivi nella raccolta del pomodoro: nella trasmissione #Autotrasporti di Radio 24 interviene Giuseppe Camillo per parlare dell’azione intrapresa da Assotir Foggia al fine di contrastare il fenomeno

peppinoAndrà in onda su #Autotrasporti, trasmissione di Radio 24 condotta dal giornalista Andrea Ferro, lunedì 16 luglio 2018 ,l’intervista a Giuseppe Camillo, Presidente Provinciale di Assotir Foggia, nella quale illustrerà le problematiche connesse al trasporto abusivo durante la raccolta del pomodoro, tema questo molto caro alla nostra Associazione che ha da tempo intrapreso una battaglia seria e decisa per contrastare il fenomeno.

Leggi tutto...

Avezzano, Assotir non si ferma e dopo Milano inaugura anche la nuova sede provinciale de L’Aquila

assotir laquilaDomenica scorsa, 8 luglio 2018, dopo il successo dell’inaugurazione della nuova sede provinciale di Milano, Assotir ha replicato ed ha aperto le porte della nuova sede provinciale de L’Aquila situata ad Avezzano.

Alla cerimonia erano presenti il Presidente Nazionale, Anna Vita Manigrasso, il Segretario Generale, Claudio Donati, il Presidente provinciale de L’Aquila, Robertino Di Berardino e Angelo Pierleoni, il Presidente di Formabruzzo, l’Ente partner di Assotir per l’erogazione dei servizi rivolti alle imprese di autotrasporto locali.

Leggi tutto...

Call-Center Sistema Assotir

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero: 06 7221815


Registrati al sito

Registrati! Potrai così accedere alle sezioni riservate del sito e ricevere la newsletter di Assotir.
Find us on Facebook
Follow Us