Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • Piano Neve 2017-2018: Autostrade per l’Italia incontra le Associazioni delle imprese di...

    Martedì, 21 Novembre 2017 11:24
  • Documento unico di circolazione e di proprietà del veicolo. Decreto sulle modalità di annotazione...

    Lunedì, 20 Novembre 2017 19:17
  • UNATRAS batte un ennesimo e più deciso colpo ed il Governo finalmente risponde:il 29 al Ministero,...

    Domenica, 19 Novembre 2017 22:05
  • Costi di riferimento: il MIT pubblica quelli validi per i trasporti di novembre 2017

    Giovedì, 16 Novembre 2017 10:00
  • Contributi agli investimenti anno 2017. Il Ministero fornisce chiarimenti sull'attestazione...

    Martedì, 14 Novembre 2017 19:05
  • Autisti impegnati in trasporti internazionali. Finalmente la Circolare INPS per gli sgravi...

    Lunedì, 13 Novembre 2017 19:22

AUSTRIA: in Tirolo, dal 1 novembre, in vigore il divieto settoriale per i veicoli > 7,5 Ton.

AustriaDal 1 Novembre u.s è ufficialmente entrato in vigore il divieto settoriale su un tratto dell’autostrada A12 dell’Intall compreso tra il Km 6,35 nella zona di Langkampfen (Kufstein) e il Km 72 nella zona di Ampass (Innsbruck), in entrambe le direzioni.

Il divieto riguarda i mezzi di massa complessiva superiore alle 7,5 ton, che trasportano le seguenti merci: tutti i tipi di rifiuti, pietre, terra, materiale da scavo, tronchi e sughero, veicoli a motore e rimorchi, minerali ferrosi e non ferrosi, acciaio (tranne il tondino e l’acciaio da costruzione da consegnare in cantieri edilizi), marmo e travertino, piastrelle (in ceramica).

Per quanto riguarda le esenzioni legate alla categoria ecologica del mezzo, segnaliamo che sulla Gazzetta Ufficiale del Land Tirolo del 1 Novembre scorso è stato pubblicato il decreto governatoriale n.115 che, nel modificare i pertinenti paragrafi del decreto istitutivo della misura n.44 del 18 Maggio 2016, ha introdotto alcune importanti novità:

TRAFORO DEL MONTE BIANCO: interruzioni totali della circolazione

tunnel Mont BlancVi informiamo che la circolazione sarà totalmente interrotta nel Traforo del Monte Bianco:

  • durante la notte tra lunedì 6 e martedì 7 giugno, dalle ore 21 alle ore 6 (9 ore) per permettere lo svolgimento dell’esercitazione trimestrale di sicurezza
  • durante la notte tra lunedì 13 e martedì 14 giugno, dalle ore 22 alle ore 6 (8 ore), per permettere la realizzazione di lavori di manutenzione.
  • durante la notte tra lunedì 27 e martedì 28 giugno, dalle ore 22 alle ore 6 (8 ore), per permettere la realizzazione di lavori di manutenzione

Si raccomanda agli utenti di prendere le necessarie informazioni sulle condizioni di agibilità del traforo (Radio FM 103.3 ISO RADIO – Sito internet : www.tunnelmb.com – Tel. 0165 890411).

Attraversamento della Russia: a limitazioni si aggiungono limitazioni

UE vs RussiaLa Federazione russa continua nella sua politica tesa ad ostacolare, con misure e provvedimenti amministrativi, l’attività commerciale delle imprese europee di autotrasporto che debbano traversare il suo territorio per recarsi verso i mercati dell’Asia centrale. Queste decisioni – che sono probabilmente la risposta alle sanzioni che l’occidente ha imposto alla Russia a seguito dei fatti di Crimea ed alla tensione armata che divide la Federazione Russa e l’Ucraina – hanno visto un ulteriore salto di qualità in queste settimane.

I veicoli dei paesi europei non possono, infatti, raggiungere il Kazakistan, via Russia/Ucraina, ma hanno l'obbligo di attraversare la Bielorussia per attraversare il territorio della Federazione russa.

Si è poi passati ad un ulteriore stadio di creazione artificiosa di difficoltà, in quanto è stato previsto che “agli scompartimenti dei mezzi di trasporto e del materiale ferroviario, agli alloggiamenti, agli spazi e ad altri luoghi in cui si trovino o possano trovarsi le merci, siano applicati strumenti di identificazione (sigilli), compresi quelli funzionanti sulla base della tecnologia di navigazione satellitare globale del sistema GLONASS (di seguito: tecnologia GLONASS), e anche previa presenza dei tagliandi di sconto, in possesso dei conducenti del mezzo che effettua il trasporto su strada”.

Infine, ed è l’ultima “chicca”: il Mini stero dei Trasporti della Federazione russa ha introdotto nuove regole di funzionamento dei pedaggi sulle autostrade federali a partire dal 15 aprile 2016. E' statoinfatti  reso obbligatorio l'uso di dispositivi automatici per il pagamento del pedaggio autostradale – si veda il sito www.platoon.ru -  che sembra poter implicare l'acquisizione da parte russa di informazioni non strettamente necessarie al trasporto ma che sono in grado di attivare una "cattura di informazioni industriali" al fine di espandere la share di trasporto effettuato da vettori russi.

Ungheria: più tempo alla polizia per sanzionare i furbetti del pedaggio

ed logo hu go 1 enIl Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti, con nota del 15 aprile ha inviato a tutte le Associazioni presenti nel C.C. dell’Albo le informazioni della parte ungherese, giunte all’Ambasciata d’Italia a Budapest  e da questa trasmesse al Ministero, relative ad alcune novità in tema di controllo sulla regolarità del pagamento dei pedaggi

Nella nota si ricorda come, dal   01/07/2013 in Ungheria  é stato  introdotto  un  sistema  nuovo  e  proporzionato  di  pedaggi: HU-GO.  Le condizioni di base che riguardano  il servizio  non  sono  cambiate  da allora.

Invece, dal   01/01/2016, a  seguito  della  modifica  delle  normative interne allo Stato magiaro,  é  stato  introdotto  ilseguente   cambiamento:  da    quando    la   Polizia  abbia a  scoprire  un utilizzo   illegittimo del servizio autostradale   essa ha   180 giorni  per  aprire  un  procedimento  di  contravvenzione  (e  non più 90 giorni  come in  precedenza).  

Polonia e Russia: c'è l'accordo e si riaprono le frontiere

downloadTorna la pace tra Polonia e Russia, almeno sul transito dei camion tra i due Paesi.

Polonia e Russia hanno siglato infatti, lo scorso 1° aprile 2016 l'intesa sul transito dei veicoli industriali dopo una lunga vertenza, che all'inizio dell'anno ha causato il blocco delle frontiere.
La disputa riguardava il numero di autorizzazioni per i veicoli pesanti che possono attraversare la frontiera tra Polonia e Russia, ma al fondo c’era la nota questione della triangolazione con cui le merci europee arrivano in Russia su camion che viaggiano con la semplice licenza comunitaria, senza autorizzazioni CEMT o autorizzazioni bilaterali tra i paesi produttori e la Russia, in quanto risultano destinate in Polonia, paese membro della UE.

Qui, poi, solo formalmente scaricate e prese in carico da quel Paese, ripartono per la Russia grazie appunto agli accordi bilaterali che esistono tra la stessa Polonia e la Russia.

L’interruzione del traffico ad opera delle autorità russe, probabilmente per reazione alla politica di sanzioni adottata dalla UE dopo la vicenda della Crimea, aveva quindi interrotto il lucroso traffico e creato problemi a non finire.

MY WAY TRUCK: le idee delle Associazioni per fare, dell’app di Autostrade, un efficace punto di riferimento per i conducenti professionali che percorrono la rete

My Way TruckLo scorso, 16 febbraio 2016 si è tenuta la riunione di costituzione del Comitato Redazionale dell' App My Way Truck, l’applicazione – scaricabile su qualsiasi smartphone, quale che ne sia il sistema operativo - che Autostrade per l’Italia S.p.A. ha messo a punto per i conducenti professionali che, ogni giorno, si trovano a percorrere le migliaia di chilometri della rete autostradale gestita dal Gruppo di Via Bergamini.

Il Comitato dovrà occuparsi di definire ed implementare gli sviluppi dell’Applicazione dedicata al mondo dell'autotrasporto, con informazioni di viabilità sempre più specificamente rivolte alle esigenze di una clientela particolare come quella degli autisti professionisti, in grado di orientare le scelte in termini di programmazione dei viaggi e degli itinerari.

Bulgaria - Grecia: chiuso il Valico di frontiera Kulata-Promahon

blocco confine Bulgaria per protesta agricoltori greciAlla Rappresentanza Permanente della Repubblica di Bulgaria presso l'Unione Europea è stata notificata da parte del Ministero dei Trasporti, delle tecnologie dell'Informazione e delle Comunicazioni, la chiusura senza precedenti del Valico di frontiera Kulata-Promahon tra Bulgaria e Grecia (a causa delle manifestazioni di protesta degli Agricoltori greci).

Bielorussia - Russia. La parte russa conferma il sostanziale blocco delle comunicazioni via terra

Russia BelarusIl Dott. Costa, Direttore della Divisione Trasporto Internazionale presso la D.G. Trasporto Stradale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti si è rivolto alla rappresentanza russa in Italia per ottenere notizie ufficiali circa la decisione delle Autorità della Federazione Russa di chiudere tutti i varchi di frontiera tra quella Repubblica e la Repubblica di Bielorussia, ad eccezione di uno,

La decisione, di cui abbiamo dato tempestiva notizia ai nostri lettori, ha causato notevolissimi disagi ai conducenti dei veicoli diretti verso la Russia e ha allungato in modo inverosimile i tempi di passaggio delle frontiere tra i due Paesi, oltre a rendere necessari lunghissimi percorsi di avvicinamento all'unico valico ancora percorribile in una frontiera che si estende per migliaia di chilometri.

Oggi il Rappresentante Commerciale russo ha fornito la sua rispèosta che conferma in pieno quanto già si sapeva: la via bielorussa alla Russia è, per i trasporti via strada, sostanzialmente chiusa.

Trasporti stradali tra Bielorussia e Federazione Russa. URGENTISSIMO

Russia BelarusL’Addetto della Guardia di Finanza in servizio presso l'Ambasciata Italiana e la Delegazione UE a Mosca sono stati informati dalla Autorità russe della decisione della Direzione Centrale delle Frontiere della Federazione russa di mutare le modalità di controllo delle frontiere in Russia, ristabilendo l'articolo 9 della Legge Nr 4730-1 del 01.04.1993 inerente l’argomento: "Informazioni sul confine di Stato della Federazione Russa" e stabilendo che la frontiera terrestre tra Federazione Russa e Bielorussa può essere attraversata da persone non aventi passaporto russo o bielorusso presso il solo valico di frontiera aperto per il traffico internazionale.

Secondo informazioni ricevute informalmente dal controllo di frontiera, al momento l’unico punto tra la Bielorussia e la Russia che soddisfa i requisiti della legge di cui sopra è il valico di frontiera "Krasnaya Gorka" situato sulla strada internazionale M1.

Tutti gli altri 18 punti di entrata in Russia dalla Bielorussa saranno pattugliati e gli autisti non russi o bielorussi che non si fermeranno presso questi 18 punti saranno oggetto di sanzione amministrativa ai sensi dell'articolo 18.1 del Diritto Amministrativo per la somma di 2000 rubli (circa. 24 Euro) e rispediti in Bielorussia.

Prima che la situazione si aggravi, appare utile informare i trasportatori su quanto segue:

  • Fino a quando la situazione non muterà, gli autisti di nazionalità europea potranno attraversare il confine russo-bielorusso solo dal valico di Krasnaya Gorka (strada internazionale M1);
  • Solo ai conducenti che hanno passaporti russi o bielorussi è consentito attraversare la frontiera in uno qualsiasi dei 19 punti di ingresso in Russia dalla Bielorussia.

Diamo, di seguito, i riferimenti della nostra Ambasciata in Russia:

Ambasciata d’Italia a Mosca – Embassy of Italy in Moscow – Посольство Италии в Москве

Denezhny Pereulok, 5 – 115127 Moscow, Russia

Tel.: +7 495 956 60 93

Austria 02: non entra in vigore il divieto di circolazione notturno per gli Euro 6 sulla A12

AustriaCon il Regolamento n. 129 (pubblicato sulla Gazzetta del Tirolo del 22 Dicembre 2015), l’Austria ha sospeso l’entrata in vigore del divieto di circolazione notturno per i veicoli Euro6 di massa superiore alle 7,5 ton, lungo l’autostrada A/12 Kufstein – Innsbruck – Zirl, in Tirolo.

Questo divieto sarebbe dovuto scattare per gli Euro 6 dal 1 Gennaio di quest’anno ma ora, grazie all’appena citato Regolamento, la sua entrata in vigore è stata posticipata al 1 Gennaio 2021.

Per quanto riguarda la dimostrazione della categoria ecologica del mezzo:

  • fino al 30 Giugno 2016 sarà sufficiente avere a bordo la documentazione attestante che il veicolo è un Euro 6;
  • dal 1 Luglio 2016, occorrerà dotarsi di un apposito adesivo - definito “plakette” .

Ricordiamo che il divieto notturno rimane in vigore fino alla categoria ecologica Euro5 e si applica:

  • dalle 20 alle 5 nel periodo 1 Novembre / 30 Aprile;
  • dalle 22 alle 5 nel periodo 1 Maggio /31 Ottobre;
  • dalle 23 alle 5 per l’intero anno, la Domenica e nei giorni festivi

Call-Center Sistema Assotir

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero: 06 7221815


Registrati al sito

Registrati! Potrai così accedere alle sezioni riservate del sito e ricevere la newsletter di Assotir.

Richiesta informazioni

autorizzo al trattamento dei dati personali (d.lgs 196/03)
Inviami una copia
Find us on Facebook
Follow Us