Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • UNATRAS batte un ennesimo e più deciso colpo ed il Governo finalmente risponde:il 29 al Ministero,...

    Domenica, 19 Novembre 2017 22:05
  • Costi di riferimento: il MIT pubblica quelli validi per i trasporti di novembre 2017

    Giovedì, 16 Novembre 2017 10:00
  • Contributi agli investimenti anno 2017. Il Ministero fornisce chiarimenti sull'attestazione...

    Martedì, 14 Novembre 2017 19:05
  • Autisti impegnati in trasporti internazionali. Finalmente la Circolare INPS per gli sgravi...

    Lunedì, 13 Novembre 2017 19:22
  • Super e Iper ammortamento per i beni acquisiti in leasing. Chiarimento dell’Agenzia delle Entrate.

    Venerdì, 10 Novembre 2017 12:35
  • ATP: la digitalizzazione parte frenata ed arriva l'ennesima proroga

    Venerdì, 10 Novembre 2017 12:21

Ricerca leggi e norme

  •  

Legge Forense

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

DELIBERA 18 ottobre 2017

Misura delle quote dovute dalle imprese di autotrasporto, per  l'anno 2018

(Delibera n. 7/2017). (17A07324)

(GU n.254 del 30-10-2017)

 

IL PRESIDENTE DEL COMITATO CENTRALE

per l'Albo nazionale delle persone fisiche

e giuridiche che esercitano l'autotrasporto

di cose per conto di terzi

 

Vista la legge 6 giugno 1974, n. 298 recante «Istituzione dell'albo nazionale  degli  autotrasportatori  di  cose  per  conto  di  terzi, disciplina degli autotrasporti di cose e istituzione di un sistema di tariffe a forcella per i trasporti di merci su strada»;

Visto il decreto legislativo 21 novembre  2005,  n.  284 recante «Riordino della Consulta generale per l'autotrasporto e del  Comitato centrale  per  l'albo  nazionale  degli  autotrasportatori»  ed,   in

particolare, l'art. 9, comma 2 lett. d) in base al quale il Comitato centrale  provvede  a  determinare  la  misura  delle  quote   dovute annualmente dalle imprese di autotrasporto;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 10 luglio 2009, n. 123 recante «Regolamento di riorganizzazione  e  funzionamento  della Consulta generale per  l'autotrasporto  e  per  la  logistica  e  del Comitato centrale per l'albo nazionale degli autotrasportatori»;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 luglio 2010,  n. 134 recante «Regolamento contabile del Comitato centrale  per  l'albo nazionale degli autotrasportatori»;

Visto il decreto del  Presidente  del  Consiglio  dei  ministri  11 febbraio 2014, n.  72 recante «Regolamento  di  organizzazione  del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti» ed,  in  particolare,

l'art. 6, comma 10;

Visto il decreto ministeriale 9 aprile 2014, n. 140 con il quale é stato costituito, per la durata di un triennio, il Comitato centrale per l'albo nazionale degli autotrasportatori;

Vista la legge del 27 febbraio 2017, n.  19 di conversione del decreto legge 30 dicembre 2016, n. 244 recante «Proroga e definizione di termini», con la quale all'art. 9-duodecies é stato prorogato  di

un anno il termine di durata in carica dei componenti  del  Comitato centrale per l'albo nazionale degli autotrasportatori;

Visto il decreto del Presidente  del  Consiglio  dei  ministri  7 novembre 2014, registrato alla Corte dei conti il 9 dicembre 2014, al reg. 1, foglio 4487, con il quale é stato  conferito  alla  dott.ssa Maria  Teresa  Di   Matteo   l'incarico   dirigenziale   di   livello dirigenziale generale di direzione del Comitato centrale  per  l'albo nazionale degli autotrasportatori;

Considerato, pertanto, che:

occorre stabilire la misura delle quote dovute dalle  imprese  di autotrasporto al fine di provvedere per l'anno 2018 alle spese per il funzionamento del Comitato centrale e per l'integrale adempimento  di tutte le competenze  e  funzioni  attribuite  anche  dalle  leggi  di stabilità 2014 e 2015;

la  misura  delle  suddette  quote  deve  essere  determinata  in relazione al numero, al tipo ed alla portata dei veicoli posseduti;

il numero dei veicoli destinati al trasporto di cose per conto di terzi, comprensivo  di   trattori   e   rimorchi,   attualmente   in circolazione sul territorio nazionale, risulta pari a 584.266;

Ritenuto:

di dover confermare, per l'anno 2018, l'importo delle quote nella misura stabilita per l'anno 2017;

di dover proseguire, anche per l'anno 2018, ad utilizzare, per la riscossione delle  quote,  il  sistema   telematico  attivabile  nella apposita     funzione     informatica,     presente     sul      sito www.alboautotrasporto.it, che consente il  pagamento  online  tramite carta  di  credito  Visa,  Mastercard,  carta  prepagata  PostePay  o PostePay  Impresa  ovvero  conto  corrente  BancoPosta  online,   per l'importo visualizzabile sul sito stesso, da accreditarsi  sul  conto n. 34171009, intestato al Comitato centrale e seguendo le  istruzioni reperibili nel predetto sito;

Vista la conforme deliberazione assunta nella seduta del 16 ottobre 2017;

Delibera:

Art. 1

  1. Entro il 31  dicembre  2017,  le  imprese  iscritte  all'Albo nazionale degli autotrasportatori, alla data del  31  dicembre  2017, debbono corrispondere,  per  l'annualità  2018,  la  quota  prevista dall'art. 9, comma 2 lett. d) del  decreto  legislativo  21  novembre 2005, n. 284 nella misura determinata ai sensi del successivo art. 2.
  2. Il versamento della quota deve  essere  effettuato  unicamente attraverso  il  sistema  di  pagamento  telematico  operativo   nella apposita funzione  presente  sul  sito  www.alboautotrasporto.it  del Ministero delle infrastrutture  e  dei  trasporti  tramite  carta  di credito  Visa,  Mastercard,  carta  prepagata  PostePay  o   PostePay Impresa,  conto  corrente   BancoPosta   on   line,   per   l'importo visualizzabile sul sito stesso  e  seguendo  le  istruzioni  in  esso reperibili.
  3. Qualora il versamento non venga effettuato entro il termine di cui al primo  comma,  l'iscrizione  all'Albo  sarà  sospesa  con  la procedura prevista dall'art. 19, punto 3, della legge 6 giugno  1974, n. 298.

 

Art. 2

 La quota da versare per l'anno 2018 é stabilita nelle seguenti misure:

1.1 Quota fissa di iscrizione dovuta da tutte le imprese comunque iscritte all'Albo: € 30,00.

1.2 Ulteriore quota (in aggiunta a quella  di  cui  al  precedente punto 1.1) dovuta  da  ogni  impresa  in  relazione  alla  dimensione numerica del proprio parco veicolare,  qualunque  sia  la  massa  dei veicoli con cui esercitano l'attività di autotrasporto:

A
Imprese iscritte all'Albo con un numero di veicoli da 2 a 5
 5,16
B  
Imprese iscritte all'Albo con un numero di veicoli da 6 a 10         
10,33
C  
Imprese iscritte all'Albo con un numero di veicoli da 11 a 50        
25,82
D
Imprese iscritte all'Albo con un numero di veicoli da 51 a 100       
103,29
E
Imprese iscritte all'Albo con un numero di veicoli da 101 a 200      
258,23
F
Imprese iscritte all'Albo con un numero di veicoli superiore a 200     
516,46

 

1.3 Ulteriore quota (in aggiunta a quelle  di  cui  ai  precedenti punti 1.1 e 1.2)  dovuta  dall'Impresa  per  ogni  veicolo  di  massa complessiva superiore  a  6.000  chilogrammi  di  cui  la  stessa  è titolare:

A  
Per ogni veicolo, dotato di capacità di carico, con con massa complessiva da 6.001 a 11.500 chilogrammi, nonche' per ogni trattore con peso rimorchiabile da 6.001 a 11.500 chilogrammi
 
5,16
B
Per ogni veicolo, dotato di capacità di carico, con  massa  complessiva da 11.501 a 26.000 chilogrammi, nonché per ogni trattore con peso rimorchiabile da 11.501 a 26.000 chilogrammi
7,75
C  
Per ogni veicolo, dotato di capacità di carico, con massa complessiva oltre i 26.000 chilogrammi, nonché per ogni trattore con peso rimorchiabile oltre 26.000 chilogrammi               
10,33

 

Art. 3

 

  1. La prova dell'avvenuto pagamento della quota relativa all'anno 2018 deve  essere  conservata  dalle  imprese,  anche  al  fine   di consentire i controlli esperibili da parte del Comitato centrale  e/o delle competenti strutture periferiche.

 

La presente delibera é pubblicata nella Gazzetta  Ufficiale  della Repubblica italiana ed entra in vigore il giorno 31 ottobre 2017.

 

Roma, 18 ottobre 2017

 

Il presidente: Di Matteo

 

back to top

Call-Center Sistema Assotir

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero: 06 7221815


Registrati al sito

Registrati! Potrai così accedere alle sezioni riservate del sito e ricevere la newsletter di Assotir.

Richiesta informazioni

autorizzo al trattamento dei dati personali (d.lgs 196/03)
Inviami una copia
Find us on Facebook
Follow Us