Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • Manifestazione dei sindaci di Lazio e Abruzzo davanti al MIT: anche Assotir presente per dire...

    Mercoledì, 19 Settembre 2018 15:50
  • Distacco dei lavoratori: la Corte di Giustizia Europea emana una sentenza in merito alla validità...

    Venerdì, 14 Settembre 2018 16:19
  • Ricorsi nei casi di sospensione e revoca della patente per carenze psicofisiche: una nota del MIT...

    Venerdì, 14 Settembre 2018 13:41
  • Bando ISI 2017, pubblicati sul sito web dell’INAL gli elenchi definitivi delle domande inoltrate

    Lunedì, 10 Settembre 2018 10:53
  • Decreto dignità: riepilogo dei principali provvedimenti previsti dopo la definitiva conversione in...

    Giovedì, 06 Settembre 2018 11:35
  • F24 con compensazioni indebite? L’Agenzia delle Entrate emana una circolare per contrastare il...

    Mercoledì, 05 Settembre 2018 18:08

Australia: Road train, il treno sull'asfalto

Pubblichiamo un articolo ed una foto di Antonio POLITANO, uno dei massimi giornalisti e fotografi di viaggi italiano, tratto da una pubblicazione del National Geographic Italia Creative Studio realizzata in collaborazione con Tourism Australiadedicata alla EXPLORER WAY australiana che collega Adelaide a Darwin, attraversando da Sud a Nord il continente australiano

testata australia 231 

 

 

 

Sulle tracce di Bruce Chatwin

testi e foto di Antonio Politano

Il treno dell'asfalto

Viaggiando in Australia è inevitabile, tranne se si resta solo nelle grandi città, avere un incontro ravvicinato con uno strano tipo di bestie.

Possono arrivare anche a 70 metri, pesare 15 tonnellate, andare oltre i 100 km all’ora, avere fino a 60 ruote.

Sono i road train, autotreni formati da una motrice e tre o quattro rimorchi, perché per le grandi distanze da coprire conviene tirarsi dietro quanto più possibile - di bestiame, cibo, auto - tanto la strada è quasi sempre dritta, le curve dolci, si fa manovra solo per caricare e scaricare o alla stazione di servizio.

road train foto Antonio Politano

 

 

Anche a Chatwin capita: «I road-train avevano tre rimorchi: sbucavano di continuo dal tremolio del calore e invadevano il centro della strada senza rallentare».

Trovarseli di fronte o starci dietro può essere problematico. Per sorpassarli bisogna calcolare tempo e distanza adeguati alla loro taglia, senza contare la polvere che si alza e lo spostamento d’aria da compensare.

Poi ti abitui. Saluti gli autisti, come fanno loro, sollevando appena l’indice della mano sul volante.

Li incroci nelle aree di parcheggio o nelle roadhouse lungo la strada. Bistecca, birra e riposo nella nicchia ricavata nella cabina sopra il posto di guida. Poi via nella notte o all’alba, per combattere il caldo.

Peter e Ben sono amici e, se riescono, viaggiano assieme. Lungo la Lasseter Highway, che collega Uluru alla Stuart, si sgranchiscono le gambe dopo una tratta di 500 chilometri. Soste e ripartenze. È dura, ma varia.

Vengono dal Queensland e scendono verso il South Australia. Seimila chilometri in sette giorni.

L’Italia? Bel posto, un giorno magari. È lontana, quanto? Dodici, quattordicimila chilometri in linea d’aria. Non tanto, ridono, mentre calcolano che con il loro road train ci metterebbero due settimane.

Call-Center Sistema Assotir

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero: 06 7221815


Registrati al sito

Registrati! Potrai così accedere alle sezioni riservate del sito e ricevere la newsletter di Assotir.
Find us on Facebook
Follow Us