Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • UNATRAS batte un ennesimo e più deciso colpo ed il Governo finalmente risponde:il 29 al Ministero,...

    Domenica, 19 Novembre 2017 22:05
  • Costi di riferimento: il MIT pubblica quelli validi per i trasporti di novembre 2017

    Giovedì, 16 Novembre 2017 10:00
  • Contributi agli investimenti anno 2017. Il Ministero fornisce chiarimenti sull'attestazione...

    Martedì, 14 Novembre 2017 19:05
  • Autisti impegnati in trasporti internazionali. Finalmente la Circolare INPS per gli sgravi...

    Lunedì, 13 Novembre 2017 19:22
  • Super e Iper ammortamento per i beni acquisiti in leasing. Chiarimento dell’Agenzia delle Entrate.

    Venerdì, 10 Novembre 2017 12:35
  • ATP: la digitalizzazione parte frenata ed arriva l'ennesima proroga

    Venerdì, 10 Novembre 2017 12:21

AVVISO A TUTTI I NOSTRI LETTORI

ANITA e UNATRAS: Dirimere le incomprensioni e arrivare alla chiusura del CCNL

Si sono svolti in questi giorni alcuni incontri informali tra ANITA/UNATRAS e le Organizzazioni Sindacali volti a risolvere le incomprensioni che sono sorte su temi di carattere dirimente per arrivare alla chiusura del Contratto Collettivo Nazionale. Tali temi, quali il contrasto all’assenteismo, la disciplina del lavoro a chiamata, neoassunti e la predisposizione di un nuovo modello contrattuale volto a valorizzare la contrattazione aziendale e territoriale, risultano essere gli istituti che possono consentire una tempestiva chiusura dei negoziati dell'autotrasporto. Le parti datoriali hanno, inoltre, nuovamente ribadito ai sindacati che non si vuole in alcun modo mettere in discussione il salario dei lavoratori, i diritti acquisiti né la 14^ mensilità: tutte informazioni diffuse e strumentalizzate dalle OO.SS. nel corso dell’ultimo sciopero del 27, 30 e 31 ottobre u.s. ANITA e UNATRAS, anche nel corso degli ultimi incontri, hanno confermato l’immediata disponibilità alla continuazione delle trattative per il rinnovo del CCNL, già dalla prossima settimana, per definire i temi dell'autotrasporto. Auspichiamo che le Organizzazioni Sindacali accolgano tale invito a proseguire nel dialogo e raffronto costruttivo per portare a termine quanto prima possibile un contratto che sia davvero innovativo per le nostre imprese e che permetterà loro di recuperare produttività e competitività. Roma, 15 novembre 2017

Leggi Tutto

UNATRAS a Delrio: da troppo tempo attendiamo interventi per far uscire dalla crisi e rafforzare la competitività dell'autotrasporto. Nessuna risposta finora. E adesso persino tagli immotivati

Non appena diffusa la notizia dell'approvazione, in Commissione Lavori Pubblici del Senato, di un emendamento presentato da un Senatore della maggiornaza governativa, che sottraeva 50 milioni ai fondi destinati, a seguito di uno specifico accordo tra Governo ed Associazioni, al sostegno delle imprese di autotrasporto e il loro spostamento a favore del trasporto marittimo, il Presidente di UNATRAS, Amedeo Genedani ha ritenuto che la misura fosse colma. Ha quindi preso carta e penna e si è rivolto al Ministro Delrio ricordandogli che l'autotrasporto e le sue Associazioni sono stati sin qui capaci di atteggiamenti responsabili, ma guai a considerare ciò come tacita accettazione di un ruolo di insignificanza politica per un settore che rappresenta oltre il 6% del PIL e centinaia di migliaia di posti di lavoro.

Leggi Tutto

Il posto di ASSOTIR è nel Comitato Centrale dell'Albo dell'autotrasporto. Lo ha ribadito ieri, per l'ennesima volta, il Consiglio di Stato

Postato in News

ASSOTIR LOGO 2017"Ci deve pur essere un Giudice a Berlino", diceva tra sé quel mugnaio di Postdam che, di fronte all'impossibilità di ottenere giustizia nei tribunali locali, decise di rivolgersi a quello della Capitale prussiana per veder riconosciuti i suoi giusti diritti che un nobile locale aveva messo più volte in discussione.

E che un giudice nella Capitale dovesse pur esserci, in grado di tutelare i giusti diritti di ASSOTIR, lo aveva ben presente anche Anna Vita Manigrasso, Presidente nazionale dell'Associazione, firmando il ricorso che ha portato ieri il Consiglio di Stato a sospendere la decisione assunta nei mesi scorsi dal TAR del Lazio ed a ribadire, per l'ennesima volta, il diritto di ASSOTIR a continuare nell'azione di tutela delle imprese di autotrasporto svolta, con i propri rappresentanti, in seno al Comitato Centrale per l'Albo Nazionale dell'Autotrasporto.

 

Che peraltro questo fosse un giusto diritto dell'Associazione costruito in oltre dieci anni di iniziative a favore della categoria, sono stati in pochi a metterlo davvero in dubbio.

Non lo hanno certo messo in dubbio, ovviamente, gli amici di Conftrasporto e dell'UNATRAS; ma neppure i rapprentanti delle altre Associazioni datoriali dell' autotrasporto con cui ASSOTIR, in questi mesi, ha condiviso le responsabilità di dare tutela e voce alle imprese italiane del settore in complesse e difficili vicende che hanno costretto non soltanto le PMI, ma l'insieme delle imprese del settore a difendere il diritto dell'autotrasporto italiano a recuperare le condizioni in grado di consentirgli di combattere - ad armi pari - la sfida dell'integrazione del mercato del trasporto europeo.

Di fronte ad un Pacchetto Europeo che rischia di indeblire ulteriormente i sistemi imprenditoriali del vecchio Continente nei confronti dell'aggressività dei nuovi membri della UE, forti di una differenza di costi di gestione che finisce per caratterizzare come dumping sociale la loro volontà di espandere la propria presenza sui mercati dei Paesi occidentali dell'Unione, ASSOTIR ha lavorato insieme agli amici di CNA FITA e Confartigianato Trasporti in seno all'UETR per giungere a far esprimere all'Associazione europea una posizione equilibrata e capace di garantire i diritti di tutti, vecchi e nuovi membri dell'Unione, sulla base di parametri di trasparenza, legalità e salvaguardia della sicurezza della circolazione e dei diritti dei lavoratori come di ogni addetto.

E fianco a fianco alla FIAP, alla FAI, all'UNITAI ed alle altre Associazioni del settore, Assotir ha svolto, con piena e pari dignità, il proprio ruolo per cercare di giungere - dopo mesi e mesi di trattative e momenti di acuta tensione, come quelli che si stanno vivendo proprio in queste ore a seguito dello scipoero indetto dalle OOSS dei lavoratori -  ad un soddisfacente rinnovo del CCNL, in cui il riconoscomento delle aspirazioni dei lavoratori si conighi con la possibilità per le aziende di sfruttare tutti i possibili strumenti rganizzativi ed economici per non risultare perdenti di fronte alla sempre più agguerrita concorrenza internazionale.

Ma il ruolo di ASSOTIR, a ben vedere, non è stato neppure messo in discussione dalle espressioni più avvertite del mondo istituzionale e della stessa Amministrazione che hanno imparato, nel corso di un confronto ultradecennale, ad apprezzare le posizioni responsabili e la tenacia con cui ASSOTIR svolge il proprio ruolo a difesa degli interessi non soltanto delle imprese associate, ma di tutto l'autotrasporto italiano.

Quella del Consiglio di Stato di ieri, quindi, la intendiamo come la presa d'atto di una realtà che nessuno dovrebbe porre ulteriormente in dubbio. Il Giudice di Berlino, che ha trovato casa nel magnifico Palazzo Spada di Roma, ha, speriamo deifnitivamente, chiuso una partita protrattasi sin troppo a lungo.

E invece c'è da tornare rapidamente a concentrarci su questioni assi più serie. Lo faremo già tra poche settimane, nel nostro III Congresso nazionale, che si terrà a Roma il prossimo 25 novembre. Sarà lì, come ci ricorda il Segretario Generale DONATI nel suo editoriale, che occorrerà sforzarci di indicare come e con quali argomenti, far fronte alle sfide che si parano davanti all'autotrasporto italiano e dare risposte alle esigenze - ad iniziare da quella di una giusta remunerazione della propria attività - che ci vengono ogni giorno, dal corpo vivo delle imprese italiane dell'autotrasporto che oggi, con l'autorevole avallo del Consiglio di Stato, abbiamo l'onore e l'onere di rappresentare.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

 


servizi

NEWS INFRASTRUTTURE

Slovenia: dal 1 aprile 2018 il pedaggio dei camion si paga con il telepass DarsGO

DarsGoIl 1 ° aprile 2018 la Repubblica di Slovenia introdurrà un sistema elettronico di pagamento del pedaggio senza arresto al casello per tutti i veicoli con massa massima ammissibile superiore a 3,5 tonnellate (veicoli pesanti).

Con l'introduzione del nuovo sistema di pedaggi, chiamato DarsGO, il pagamento in tempo reale dei pedaggi ai caselli non sarà più possibile a partire dal 1 ° aprile 2018.

Inoltre, il pagamento dei pedaggi utilizzando i supporti elettronici DARS oggi esistenti (schede DARS e tag ABC) sarà abolito.

Invece, tutti i veicoli che utilizzano autostrade e autostrade slovene dovranno essere registrati per utilizzare il sistema DarsGO e dotati di un'unità DarsGO che consenta la fatturazione del pedaggio.

Leggi tutto...

Trasporti eccezionali: ANAS completa lo sviluppo del portale TEWEB

ANASANAS ha informato – con la nota dello 06/11/2017 che alleghiamo - che è stato completata la “Fase2” del portale dei trasporti eccezionali (TEWEB).

Dal 15 novembre p.v., sarà perciò resa operativa la versione aggiornata dalla piattaforma, per la quale l’Azienda delle Strade ha rilasciato anche una versione aggiornata della guida all’utente, che pure alleghiamo.

Da tale data, le autorizzazioni per Trasporti eccezionali, sottoscritte con firma digitale, saranno rilasciate direttamente tramite PEC, con notevole risparmio in termini di tempi di rilascio e di costi di spedizione dei documenti cartacei.

La dematerializzazione dei titoli autorizzativi ha comportato che consente - grazie all’applicazione TEWEB APP, disponibile in versione IOS e Android - l’annotazione digitale sulle autorizzazioni della data e dell’ora dei viaggi.

Leggi tutto...

NEWS SERVIZI

Anagnina Service, parte il prossimo 18 novembre un nuovo corso sull'utilizzo corretto del Cronotachigrafo

anagninaAnagnina Service S.r.l., Autoscuola e Società di consulenza automobilistica facente, parte del SISTEMA ASSOTIR, organizza corsi di formazione per il corretto utilizzo del Cronotachigrafo Analogico e Digitale.

Leggi tutto...

Traghetti Blufferies, dal 2 ottobre attivi i nuovi orari

b1f819bcdba918e13c304a85851c2d17Dal 2 ottobre scorso l’esercizio delle navi Bluferries segue il nuovo orario disponibile in allegato. 

Leggi tutto...

Anagnina Service, condizioni vantaggiose per le attestazioni di capacità finanziaria

anagnina

 

Anagnina Service S.r.l., Autoscuola e Società di consulenza automobilistica facente parte del SISTEMA ASSOTIR, attraverso i propri partner assicurativi permette l'ottenimento delle attestazioni di capacità finanziaria.

Leggi tutto...

VITA ASSOCIATIVA E NEWS DAL TERRITORIO

Civitavecchia: Patrizio Loffarelli di Assotir, per conto delle imprese di trasporto operanti nel porto, ha incontrato RTC. Obiettivo: costruire un dialogo serio e costruttivo sulla movimentazione dei containers

LoffarelliAssotir ha riunito con successo le imprese di trasporto che operano sullo scalo di Civitavecchia nel traffico dei container per cercare di aprire un dialogo costruttivo con RTC (Roma Terminal Container).

“L’incontro è stata una buona occasione di dialogo tra soggetti appartenenti alla stessa struttura economica” – ha commentato il rappresentante di Assotir nel Comitato di Partenariato dell’Autorità di Sistema Portuale dell’area del Tirreno Centro Settentrionale - Patrizio Loffarelli; “poiché, lavorando nello stesso ambiente, si conoscono le difficoltà ed i problemi strutturali ed operativi”.

Leggi tutto...

A San Severo Assotir apre la sede provinciale di Foggia: Peppino Camillo alla presidenza, Perrotti, Irmici e Leonardi nella segreteria politica.

P 20171021 113943Si è svolta, lo scorso sabato 21 ottobre 2017, presso la sala conferenze della tenuta Inagro di San Severo, l’assemblea costitutiva della nuova sede di Assotir di Foggia.

L’incontro, al quale erano presenti anche il segretario nazionale di Assotir, Claudio Donati, e il coordinatore regionale Assotir Puglia, Corrado Rodio, ha visto eleggere all’unanimità il presidente della nuova sede di Assotir a San Severo, nella persona di Giuseppe Camillo, e la segreteria politica nelle persone di Michele Perrotti di Lucera, Mario Michele Irmici e Domenico Leonardi, questi ultimi entrambi sanseverini doc.

Leggi tutto...

Call-Center Sistema Assotir

Puoi chiamarci tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,00
e dalle 14,00 alle 18,00
al seguente numero: 06 7221815


Registrati al sito

Registrati! Potrai così accedere alle sezioni riservate del sito e ricevere la newsletter di Assotir.

Richiesta informazioni

autorizzo al trattamento dei dati personali (d.lgs 196/03)
Inviami una copia
Find us on Facebook
Follow Us